Uno in più degli altri

Un gruppo di ricercatori ha creato un nuovo organismo. Caratteristiche? Dispone di 21 aminocidi, uno in più di tutti gli altri esseri viventi della Terra.

2003116154244_16

Uno in più degli altri
Un gruppo di ricercatori ha creato un nuovo organismo. Caratteristiche? Dispone di 21 aminocidi, uno in più di tutti gli altri esseri viventi della Terra.
Batteri Escherichia coli: di solito sono costituiti da 20 aminoacidi. Ora ne è stato creato uno con 21.
Batteri Escherichia coli: di solito sono costituiti da 20 aminoacidi. Ora ne è stato creato uno con 21.

Perché gli aminoacidi che costituiscono la materia organica sono sempre e solo 20? Perché il codice genetico non si è evoluto, e ha mantenuto invece sempre questo numero da 4 miliardi di anni a questa parte? Come potrebbe cambiare la vita se ci fosse un aminoacido in più? Per trovare risposte a questo tipo di domande, alcuni ricercatori dello Scripps Research Institute di La Jolla (Cal, Usa), sono riusciti per la prima volta a creare un organismo dotato di 21 aminoacidi. In particolare hanno modificato il genoma del batterio Escherichia coli, aggiungendo una porzione che codifica un nuovo aminoacido, la p-aminofenilalanina. Poi, analizzando le proteine prodotte dal batterio, hanno scoperto che si era distribuito in modo uniforme.
La prova del nove. Esperimenti simili sono stati già fatti. Ma in precedenza il nuovo aminoacido, invece che aggiungersi, prendeva il posto di uno vecchio. La ricerca, a questo punto procederà in questo modo: per sapere se davvero funziona, il nuovo batterio verrà messo a confronto con i suoi simili. Verrà analizzato il modo con il quale reagisce alla competizione ed eventualmente come evolve. I ricercatori si sono occupati anche di un altro aspetto: Escherichia coli si riproduce molto velocemente. Per evitare che il nuovo organismo sfugga dal laboratorio, hanno dunque alterato la sua capacità di sintetizzare un altro aminoacido essenziale, la leucina, che a questo punto deve necessariamente essere fornita regolarmente, pena la morte.

(Notizia aggiornata al 16 gennaio 2003)

16 Gennaio 2003