I parchi nazionali più belli d'Europa

Preparate lo zaino e prendete una boccata di aria fresca: vi portiamo a scoprire le aree protette più suggestive, incontaminate e inviolate del Vecchio Continente.

con_h_13.01112927con_h_13.01412686con_h_6.02057973con_h_13.01231805corbis_42-27393826con_h_6.19186797con_h_4.00262147con_h_00210531con_h_18.70030207con_h_4.00114207con_h_4.00191332con_h_6.00525107con_h_6.02175715Approfondimenti
con_h_13.01112927

Territori protetti dalla mano dell'uomo e dall'inquinamento; oasi di pace che racchiudono ecosistemi ancora intatti, e ospitano formazioni geologiche, fauna o vegetazione di particolare valore e rarità. Sono i parchi nazionali, gioielli naturali - spesso protetti dall'Unesco - che costellano il Pianeta, non di rado snobbati dai turisti in favore di località più mondane. Il sito del Guardian ha scelto i 10 più incontaminati e suggestivi d'Europa, che vi riproponiamo in queste foto. Ce ne è anche uno italiano: il Parco Nazionale del Gran Paradiso, a cavallo tra Valle d'Aosta e Piemonte (nella foto, alcuni stambecchi si riposano davanti al suo panorama).

con_h_13.01412686

gran paradiso, italia. Istituito nel 1922, è il più antico parco nazionale italiano (insieme al Parco nazionale d'Abruzzo, inagurato pochi mesi più tardi). La sua storia è appunto legata alla tutela del suo simbolo per eccellenza, lo stambecco delle Alpi (Capra ibex), un tempo soggetto a una caccia indiscriminata, la cui protezione diede inizio alle norme di tutela che portarono all'istituzione parco. Il suo paesaggio prevalentemente montuoso, arricchito di laghi e cascate, è spettacolare in ogni stagione.
Il sito del parco

con_h_6.02057973

Triglav, Slovenia. L'unico parco nazionale sloveno, situato nelle Alpi Giulie (nel nordovest del paese), comprende il 4% del territorio dello stato a cui appartiene. Uno dei modi più adrenalinici per visitarlo è praticare uno degli sport d'acqua (come il rafting o l'hydrospeed) sul fiume Soča (Isonzo), tra le gole di Tolmin, anfratti naturali disegnati nella roccia dall'acqua.

con_h_13.01231805

Oulanka, Finlandia. Il parco di 270 chilometri quadrati che si sviluppa in Lapponia, al confine tra Finlandia e Russia, è famoso per le sue renne e per l'incredibile biodiversità della flora. Alcune piante come la Calypso bulbosa, un tipo di orchidea tipica delle regioni circumpolari e rarissima altrove, all'interno del parco sono di casa.

corbis_42-27393826

Peneda-Gerês, Portogallo. Alle bellezze paesaggistiche questo parco del nord del Portogallo abbina una notevole ricchezza di fauna. Al suo interno vivono indisturbati cinghiali, volpi, pernici, cervi, caprioli e pony Garrano selvatici lasciati liberi di trottare nel verde. Cavalli: le foto più belle

con_h_6.19186797

Svizzera Sassone, Germania. Non lontano da Dresda, il parco è famoso per le falesie rocciose, alti pinnacoli che svettano sopra alla vegetazione spesso punteggiata di neve (e qui nei caldi colori autunnali). La regione frequentata da molti poeti e pittori del Romanticismo è oggi la meta ideale di escursionisti e scalatori.

con_h_4.00262147

Svizzera Sassone, Germania. Chi non teme l'altezza può infatti avventurarsi su alcune delle cime di arenaria dalla forma tondeggiante e ammirare il paesaggio dall'alto. Tra le più famose c'è la roccia del Bastei (194 m di altezza) o quella del Moench (nella foto) che il vento ha scolpito nella forma di un monaco.

con_h_00210531

Sarek, Svezia. Un centinaio di ghiacciai, rapide dal colore candido e sei tra le più alte cime della Svezia: sono alcune delle attrazioni che si possono trovare nel parco nazionale situato in una delle zone più impervie e inaccessibili del paese (e rimasto pertanto pressoché incontaminato). 197 mila colli intervallati da ombrose vallate e torrenti regalano ai visitatori 2 mila chilometri quadrati di natura incontaminata.

con_h_18.70030207

Sarek, Svezia. Difficile trovare, nel parco, bar, ristoranti o sentieri battuti; in compenso ci si può imbattere in colori come questi, fotografati presso il delta del fiume Rapa, che attraversa l'area.

con_h_4.00114207

Kalkalpen, Austria. Una fitta foresta ricopre i quattro quinti di questo parco, dando origine alla più estesa regione alberata dell'Europa centrale. Fiumi, canyon e gole completano un paesaggio rimasto finora relativamente poco conosciuto.

con_h_4.00191332

Rago, Norvegia. Sommando la sua superficie (167 chilometri quadrati) con quella del parco confinante (il Parco nazionale Padjelanta, in Svezia: 5.700 chilometri quadrati) si ottiene la più estesa area protetta d'Europa. Il paesaggio di questo parco, tra montagne rugose, laghi e cascate, sembra quasi non appartenere a questo pianeta.

con_h_6.00525107

Port-Cros, Francia. Le acque della più piccola tra le Isole di Hyères (appena 4 km di lunghezza) sono piene di forme di vita marina protette, ed esistono persino percorsi di snorkeling subacquei per ammirare le creature acquatiche. L'area protetta si estende per 600 metri dalla costa.

con_h_6.02175715

Ordesa, Spagna. Questo antico parco nazionale spagnolo offre uno spettacolare scorcio sui Pirenei e ospita oltre 170 specie di uccelli tra cui il gipeto, un grosso avvoltoio visibile unicamente in Africa. Celebri le sue valli glaciali, profonde oltre tre chilometri.

Territori protetti dalla mano dell'uomo e dall'inquinamento; oasi di pace che racchiudono ecosistemi ancora intatti, e ospitano formazioni geologiche, fauna o vegetazione di particolare valore e rarità. Sono i parchi nazionali, gioielli naturali - spesso protetti dall'Unesco - che costellano il Pianeta, non di rado snobbati dai turisti in favore di località più mondane. Il sito del Guardian ha scelto i 10 più incontaminati e suggestivi d'Europa, che vi riproponiamo in queste foto. Ce ne è anche uno italiano: il Parco Nazionale del Gran Paradiso, a cavallo tra Valle d'Aosta e Piemonte (nella foto, alcuni stambecchi si riposano davanti al suo panorama).