Natura

Un iceberg da Formula 1

Un satellite dell’Agenzia Spaziale Europea ha individuato un iceberg che si è staccato da un grande ghiacciaio della Groenlandia, la cui velocità di movimento è superiore a qualunque altro ghiacciaio finora studiato.

I satelliti dell’Esa hanno individuato un iceberg di 12,5 chilometri quadrati, che si è staccato da quello che risulta essere il più veloce ghiacciaio in movimento mai osservato. Si tratta del ghiacciaio Jakobshavn dal quale si staccano il 10% di tutti gli iceberg che si formano attorno alla Groenlandia e che equivalgono a circa 35 miliardi di tonnellate di ghiaccio che finiscono in mare.

Il ghiacciaio si muove con una velocità di alcune decine di metri al giorno portando così grandi quantità di ghiaccio in mare che poi va alla deriva formando gli iceberg.

L'iceberg e il ghiacciaio Jakobshavn ripresi dal satellite radar dell'Esa Sentinel 1A © Esa

Quello che si è appena staccato è da record per la Groenlandia (anche se ben poca cosa rispetto a quelli antartici che arrivano ad avere superfici di migliaia di chilometri quadrati), in quanto è il più grande da che i ghiacciai vengono tenuti sotto controllo.

Ipotizzando che esso abbia uno spessore di circa 1.400 metri, si deduce che il suo volume è di circa 17 chilometri cubi. Il distacco dell’iceberg sarebbe avvenuto tra il 13 e il 19 agosto. I satelliti che hanno individuato l’iceberg sono il Sentinel 1A e Sentinel 2A che fanno parte del Programma Europeo Copernico. Il primo rileva il terreno con un sistema radar, che dà modo di osservare la Terra giorno e notte e anche con copertura nuvolosa, il secondo invece, la fotografa a diverse lunghezze d’onda.

L'iceberg e il ghiacciaio Jakobshavn ripresi dal satellite dell'Esa Sentinel 2A © Esa
25 agosto 2015 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us