Tappeti colorati sull'Olanda: la magia dei tulipani dall'alto

La loro produzione continuerà fino ad agosto, ma è in queste settimane che il fiore simbolo dei Paesi Bassi si mostra in tutta la sua bellezza. Le spettacolari foto aeree degli appezzamenti coltivati, simili alle tessere di raffinati mosaici.

Un'altra meraviglia di primavera: la fioritura dei ciliegi in Giappone
Il fiore col rossetto e altre piante curiose

iber_94386_webiber_94387_webcorbis_42-22480692corbis_42-40152087corbis_42-40153688corbis_42-22754642corbis_42-21915579corbis_42-26032196corbis_42-40149576corbis_42-40138567corbis_42-24898798corbis_42-40139609rtr3kk9freu_rtr3kk9wreu_rtr3kkbqApprofondimenti
iber_94386_web

Nei vasi sul terrazzo fanno una bella figura, ma per ammirare i tulipani nel loro massimo splendore bisogna recarsi in Olanda in questi giorni. Tra la seconda metà di aprile e la prima metà di maggio infatti, ampie zone dei Paesi Bassi si trasformano in coloratissimi patchwork di petali, durante la fioritura dei bulbi.

I fiori attirano le api con l'elettricità

iber_94387_web

Il fotografo francese Normann Szkop, autore di questo scatto e del precedente, ha noleggiato un Cesna per sorvolare i campi intorno alla cittadina di Anna Paulowna, nel nordovest dell'Olanda, e immortalare lo spettacolo dall'alto. Complice il punto di vista privilegiato, le sue foto hanno fatto il giro del web.

corbis_42-22480692

Il mosaico colorato a cui si assiste in volo è formato da milioni di fiori piantati con precisione e suddivisi per colore. Le varietà di questa pianta sono così numerose che la Società di Orticoltura olandese le ha divise in vari gruppi, ciascuno contenente più specie.

corbis_42-40152087

Le aree destinate alla coltivazione dei tulipani nei Paesi Bassi sono diverse, ma le più famose si trovano a meno di un'ora di auto da Amsterdam, tra le città di Haarlem e Sassenheim. Qui sorge anche il piccolo villaggio di Lisse, che ospita anche il parco botanico di Keukenhof, il più grande parco di fiori a bulbo al mondo con 4 milioni e mezzo di tulipani di 100 varietà diverse oltre a giacinti, narcisi e altri fiori.

corbis_42-40153688

L'Olanda, principale paese coltivatore ed esportatore di tulipani, produce più di tre miliardi di questi fiori ogni anno, due terzi dei quali vengono esportati all'estero, soprattutto in Germania e Stati Uniti.

corbis_42-22754642

La coltivazione del fiore simbolo dei Paesi Bassi iniziò alla fine del XVI secolo. Portati per la prima volta in Europa da Ogier Ghislain de Busbecq, ambasciatore di Ferdinando I alla corte del sultano ottomano Solimano il Magnifico, i bulbi furono spediti a Carolus Clusius, responsabile dei giardini reali olandesi, che trovò in breve una tecnica per sviluppare centinaia di varietà di queste piante.

corbis_42-21915579

In breve tempo i tulipani divennero un bene di lusso e a partire dal 1636 fu al centro della prima bolla finanziaria documentata nella storia del capitalismo: in una gara al possesso delle varietà più esotiche, i prezzi di questi fiori salirono alle stelle. Non era raro scambiarli con animali, terreni e persino case, e un singolo bulbo poteva costare anche mille fiorini (quando il reddito medio annuo per un esponente della classe media era di 150).

corbis_42-26032196

I commercianti presero a vendere sia i bulbi piantati, sia quelli che avevano intenzione di piantare, finché, nel 1637, i prezzi crollarono in seguito alle prime vendite. Preoccupati che la domanda di tulipani non potesse più mantenersi ai livelli precedenti, tutti i coltivatori si misero a vendere a prezzi sempre più bassi, tanto che in poco più di un mese il valore dei tulipani scese al minimo, portando sul lastrico uomini d'affari e commercianti.

I fiori del male: una rassegna fotografica di piante velenose (guarda)

corbis_42-40149576

Simili bolle finanziarie dovute a questo fiore avvennero successivamente anche in Europa, anche se non assunsero mai le dimensioni catastrofiche raggiunte in Olanda. Sembra che in Inghilterra, nell''800, il prezzo di alcuni rari bulbi equivalesse al necessario per mantenere un lavoratore e la sua famiglia per 6 mesi.

corbis_42-40138567

Prima di contagiare l'Europa, comunque, la mania dei tulipani aveva preso piede in Turchia, da dove proviene questo fiore. Il nome tulipano deriverebbe dal turco "tullband", che significa turbante, per la forma e i colori della corolla dei fiori.

Altre piante vistose e pericolosissime (almeno per gli insetti)

corbis_42-24898798

Esistono tulipani arancioni, gialli, rossi, rosa, bianchi, blu, ma la vera sfida dei coltivatori è ricavare la variante nera di questi fiori: e in effetti ne esistono di due diversi tipi, entrambi con petali violacei tendenti allo scuro. Ma la vista dall'alto non risulta altrettanto spettacolare.

corbis_42-40139609

Un'altra "tela" naturale sulla terra olandese. In Turchia regalare un tulipano è considerato un pegno d'amore. Le varie tonalità indicano poi messaggi diversi: se il rosso è il colore della passione, il rosa è segno di bellezza, il giallo di nobiltà e fortuna, e il viola di un sentimento duraturo.

rtr3kk9f

È conosciuto come "il giardino d'Europa" questo angolo di Olanda vicino a Lisse. Si tratta del parco di Keukenhof che con i suoi 7 milioni di fiori da bulbo tra tulipani, giacinti, narcisi, orchidee, rose, garofani, iris, gigli e molti altri fiori disseminati tra i giardini e le 4 serre è considerato la più grande e spettacolare esposizione floreale al mondo. Nonostante il parco sia aperto al pubblico solo 8 settimane, in occasione della fioritura dei bulbi, richiama circa 800.000 visitatori ogni anno.

Tappeti colorati sull'Olanda: guarda la magia dei tulipani visti dall'alto.

reu_rtr3kk9w

Un'altra immagine del parco di Keukenhof .

reu_rtr3kkbq

Nel parco di Keukenhof lavorano a tempo pieno 30 giardinieri.

Nei vasi sul terrazzo fanno una bella figura, ma per ammirare i tulipani nel loro massimo splendore bisogna recarsi in Olanda in questi giorni. Tra la seconda metà di aprile e la prima metà di maggio infatti, ampie zone dei Paesi Bassi si trasformano in coloratissimi patchwork di petali, durante la fioritura dei bulbi.

I fiori attirano le api con l'elettricità