Focus

Spazzatura creativa

Una selezione delle opere finaliste del concorso Waste•smart, organizzato dall'Agenzia europea per l'ambiente per lanciare l'anno del riciclo e del riuso dei rifiuti. Leggi anche: Meno rifiuti e meno sprechi: è il tema europeo dell'anno e il dossier di Focus.it su rifiuti, spazzatura e raccolta differenziata.

Sarajevo: una discarica vicina a impianti industriali. Idealmente, la sostenibilità si raggiungerebbe invertendo il processo di produzione dei rifiuti, e inviandoli nuovamente alle fabbriche. In questa discarica si nascondono anche un cane, uno pneumatico, 11 corvi e 2 piccioni.

Questa foto è parte di una serie che mostra i mozziconi, le gomme da masticare e le cartacce che si accumulano nei tombini. L'obiettivo è sensibilizzare la popolazione sull'impatto che piccoli gesti, come gettare per terra un mozzicone, possono avere sull'ambiente. Questa immagine è stata scattata a Medway, nel Kent inglese.

«Non dimenticare mai che tutto torna alla natura». È il messaggio che il fotografo ha attribuito a queste calzature colonizzate da piante come se fossero vasi, incontrate per caso in una via di Sirince, in Turchia.

Esposta a Zurigo nel novembre 2009, quest'opera - alta 1 metro e 40 e larga 1,30 - è composta da 242 lattine di alluminio, 8 bottiglie di plastica e 14 tappi di lattine. Il soggetto scelto non è casuale: le farfalle, infatti, sono molto sensibili all'inquinamento e ai mutamenti ambientali.

Una poltrona abbandonata su una spiaggia del Portogallo.

Alla fine i rifiuti raggiungono le coste. Questa foto, scattata a Fuerteventura, in Spagna, è stata la più votata dal pubblico.

Una coppia di tuffetti ha dovuto costruire il suo nido fra l'immondizia di un corso d'acqua inquinato, vicino a Skopje, nella Repubblica di Macedonia.

Dezs? vive sgomberando di cantine e aree industriali, a Budapest (Ungheria). Qui sta portando un carico di metalli in una discarica abusiva.

Emergenza rifiuti nel centro di Budapest, dopo una grande fiera commerciale.

La discarica di Zada, in Croazia, dove i gabbiani sono una specie protetta. Spesso, soprattutto in inverno, vanno a nutrirsi fra i rifiuti. Questa foto ha vinto il concorso Waste•smart 2013.

Un impianto per il riciclaggio delle materie plastiche a Zurigo, in Svizzera.

Sarajevo: una discarica vicina a impianti industriali. Idealmente, la sostenibilità si raggiungerebbe invertendo il processo di produzione dei rifiuti, e inviandoli nuovamente alle fabbriche. In questa discarica si nascondono anche un cane, uno pneumatico, 11 corvi e 2 piccioni.