Natura

Solstizio d'estate: una notte speciale

Soltizio d'estate e luna piena: normali fenomeni celesti che coincidono solamente una volta ogni 70 anni.

Il 20 giugno 2016 è una giornata speciale, una di quelle che si possono vivere solo una volta ogni 70 anni: perché in questo giorno accadono due eventi che coincidono solo ogni settant'anni.

Quest’anno l’estate inizia il 20 giugno, alle 22:43 ora universale (qui da noi, l'ora locale segnerà le 00:43 del 21 giugno): un'ora e 17 minuti prima del 21 giugno, giorno in cui cade generalmente il solstizio d’estate, il giorno in cui il Sole tocca il punto alto rispetto all’orizzonte nella sua annuale corsa apparente attraverso il cielo. È il giorno più lungo, e da questo momento in poi le giornate si accorciano, un secondo dopo l'altro le ore di luce si riducono.

Con il solstizio d'estate le giornate iniziano ad accorciarsi. Sul circolo polare (66° circa di latitudine) è l'unico giorno in cui il Sole non tramonta.

70 anni. Il momento del solstizio ritarda di circa 6 ore l'anno per via del fenomeno della precessione degli equinozi e torna artificialmente al punto di partenza ogni 4 anni, quando cade l’anno bisestile che risistema le cose, un artificio inventato per evitare il progressivo scostamento tra il calendario e le stagioni. E questo è anche il motivo per cui il solstizio d’estate cade il 21 giugno... tranne quando cade il 20, come quest’anno.

L'occorrenza speciale sta nel fatto che quest’anno nel giorno del solstizio c’è Luna piena. Calcolatrice alla mano, è un evento astronomico raro che può accadere solo una volta ogni 70 anni e a cui, nella migliore delle ipotesi, possiamo assistere solo un paio di volte nella vita.

20 giugno 2016 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us