Natura

Qual è il colore più diffuso tra i fiori?

In natura, il colore più diffuso è il verde. Sebbene l’uomo apprezzi fiori dalle tonalità brillanti, che dunque prevalgono nelle varietà coltivate, l’evoluzione ha agito con altri criteri. La maggior parte delle piante, per esempio, ha una fecondazione anemofila, il che significa che il polline viene trasportato dal vento. I loro fiori dunque, non hanno la necessità di essere né appariscenti né colorati, come accade per le specie fecondate dagli insetti, che sono solo un decimillesimo di quelle anemofile. Poiché il pigmento più diffuso nei vegetali è la clorofilla, i fiori delle anemofile sono dunque verdi, oppure bianco-verdi. In seconda posizione si trova invece il bianco. Questo colore infatti, come il verde, permette una buona riflessione dei raggi ultravioletti, sui quali si basa la vista delle api e di altri insetti. Il bianco, inoltre, riflette al meglio la luce anche quando non splende il sole e può essere visto nell’ombra. In base alle preferenze degli insetti, vengono poi il giallo, l’azzurro e il rosa.
[Dal seme al fiore: il video in time-lapse]

Poco rosso e blu
Il rosso, nonostante sia invece molto apprezzato dall’uomo, è in realtà poco diffuso, tranne che nelle foreste tropicali dove l’impollinazione viene spesso assicurata da uccelli come il colibrì. Anche il blu scuro è una rarità (e non a caso anche in floricoltura è difficile ottenerlo): assorbe infatti quasi del tutto l’ultravioletto, diventando pressoché invisibile agli occhi di un insetto.
[Quanti fiori devono visitare le api per produrre un kg di miele? - Il fiore con le labbra e il rossetto (e altri fiori curiosi)]

20 agosto 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us