Natura

Poca memoria? Provate con la salvia

Uno di pù antichi rimedi erboristici sembra funzionare davvero.

Poca memoria? Provate con la salvia
Uno di pù antichi rimedi erboristici sembra funzionare davvero.

Una piantina di salvia (Salvia officinalis) simile alla specie utilizzata per 'aumentare' la memoria.
Una piantina di salvia (Salvia officinalis) simile alla specie utilizzata per "aumentare" la memoria.

Una delle più antiche credenza erboristiche,quella che la salvia migliori la memoria, è stata confermata da uno studio dell'università di Newcastle e Northumbria, in Inghilterra. I soggetti sono stati 44 giovani con età variabile tra i 18 e i 37 anni. Alcuni hanno ricevuto capsule con oli estratti dalla salvia, altri (il cosiddetto gruppo di controllo) capsule con oli inerti. Sottoposti ad alcuni test di memoria, che misuravano le loro capacità di ricordare alcune serie di parole, i soggetti che avevano mangiato gli oli di salvia avevano un risultato migliore.
Secondo i ricercatori, l'effetto della salvia (per gli esperimenti è stata usta la specie Salvia lavandulaefolia) potrebbe derivare dalla capacità dei suoi composti di inibire un enzima che a sua volta degrada un composto chiamato acetilcolina. Questa molecola è fondamentale per il funzionamento del cervello, e risulta diminuita nei malati della malattia di Alzheimer. Per questo alcuni ricercatori pensano che la salvia, o meglio i composti attivi negli oli di salvia, possano essere utili per aiutare i malati. Il prossimo passo dei ricercatori sarà proprio quello di testare la salvia sui malati di Alzheimer.
Una sola avvertenza per gli speranzosi, l'intera ricerca è stata finanziata dalla Oxford Natural Products, che ovviamente produce prodotti naturali.

(Notizia aggiornata al 8 settembre 2003)

3 settembre 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us