Natura

Perché a volte fa più freddo in pianura che in montagna?

Si tratta di una forma di “inversione termica”. In inverno, il calore del Sole è meno intenso che in estate perché i raggi solari giungono sulla superficie terrestre molto inclinati. Inoltre, in inverno le ore di irraggiamento diminuiscono, e l’eventuale presenza di neve può contribuire a riflettere il calore verso l’esterno. Nelle notti serene, con venti deboli o assenti e conseguente scarso rimescolamento dell’aria, il suolo può raffreddarsi più di quanto non riesca a riscaldarsi durante il giorno. Queste condizioni possono determinare un fenomeno particolare: l’aria a contatto del terreno, anziché riscaldarsi e salire verso l’alto, si raffredda ulteriormente e ristagna in basso. E quindi in pianura la temperatura è più bassa che in quota.
[A Chicago il magazzino si copre di ghiaccio - I pupazzi di neve più grandi del mondo]

Anche la nebbia
Si forma infatti uno strato di aria fredda che si può estendere anche per centinaia di metri dal suolo, sopra il quale resta uno strato di aria nettamente più calda. L’inversione termica al suolo ha anche un altro effetto poco gradevole: bloccando l’ascesa dell’aria e quindi il suo ricambio, intrappola negli strati bassi l’umidità, lo smog delle automobili e i fumi delle industrie. Anche per questo motivo, la nebbia si forma più facilmente d’inverno che d’estate.
[Paura della bolletta? 10 consigli per riscaldare casa risparmiando]


6 marzo 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us