Natura

Perché a volte fa più freddo in pianura che in montagna?

Si tratta di una forma di “inversione termica”. In inverno, il calore del Sole è meno intenso che in estate perché i raggi solari giungono sulla superficie terrestre molto inclinati. Inoltre, in inverno le ore di irraggiamento diminuiscono, e l’eventuale presenza di neve può contribuire a riflettere il calore verso l’esterno. Nelle notti serene, con venti deboli o assenti e conseguente scarso rimescolamento dell’aria, il suolo può raffreddarsi più di quanto non riesca a riscaldarsi durante il giorno. Queste condizioni possono determinare un fenomeno particolare: l’aria a contatto del terreno, anziché riscaldarsi e salire verso l’alto, si raffredda ulteriormente e ristagna in basso. E quindi in pianura la temperatura è più bassa che in quota.
[A Chicago il magazzino si copre di ghiaccio - I pupazzi di neve più grandi del mondo]

Anche la nebbia
Si forma infatti uno strato di aria fredda che si può estendere anche per centinaia di metri dal suolo, sopra il quale resta uno strato di aria nettamente più calda. L’inversione termica al suolo ha anche un altro effetto poco gradevole: bloccando l’ascesa dell’aria e quindi il suo ricambio, intrappola negli strati bassi l’umidità, lo smog delle automobili e i fumi delle industrie. Anche per questo motivo, la nebbia si forma più facilmente d’inverno che d’estate.
[Paura della bolletta? 10 consigli per riscaldare casa risparmiando]


6 marzo 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us