Natura

Nuovo record di altitudine per le piante vascolari

Alcune specie di piante dotate di vasi (cioè non alghe o muschi) sono state trovate a 6.150 metri sopra al livello del mare, in un'arida regione dell'India. Colpa, anche, del riscaldamento globale.

Sei diverse specie di piante a cuscino, un tipo di vegetazione caratteristico delle aree alpine e della tundra, sono state rinvenute alla quota record di 6.150 metri, in un terreno ghiaioso rivolto a sudovest sul monte Shukule II, nella regione indiana di Ladakh.

Si tratta dell'altezza maggiore mai registrata per le piante vascolari, dotate cioè di strutture che conducono fluidi; di alghe e muschi, invece, si sapeva già che possono vivere a quote ragguardevoli.

A prova di gelo. Gli scienziati dell'Istituto di Botanica dell'Accademia Ceca delle Scienze di Průhonice, autori della scoperta, hanno osservato che i "tappeti" di piante sono composti da singoli elementi non più grandi di una moneta, a forma di piccola rosa per incamerare calore, e dotati, all'interno, di una sostanza zuccherina che funziona da antigelo. Hanno piccole radici e in una di queste, lunga appena 1 millimetro, sono stati osservati 20 anelli di accrescimento: la prova che la pianta è lì da due decenni (altre sono più recenti).

Campo libero. I cambiamenti climatici avrebbero avuto un ruolo importante nel fissare il nuovo record: i semi hanno attecchito in un'area libera dai ghiacci, come sempre di più ce ne sono in questa regione terrestre. Queste piante hanno bisogno di almeno 40 giorni all'anno di suolo non ghiacciato per attecchire, e il ritiro dei ghiacciai farà sì che se ne trovino sempre di più, a questa quota.

Scalata. Altre ricerche dimostrano che le piante della Cina tibetana, stanno salendo di 0,06 metri di quota all'anno in cerca di temperature più fresche, mentre la fascia climatica che occupano di solito sta avanzando verso l'alto di 6 metri all'anno. Il timore è che l'aumento delle temperature spinga sempre più verso l'alto anche la regione di crescita dei vegetali.

5 dicembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us