Minacciata la barriera corallina australiana

Agricoltura e allevamento stanno soffocando i coralli delle coste australiane.

2003310124314_14

Minacciata la barriera corallina australiana
Agricoltura e allevamento stanno soffocando i coralli delle coste australiane.
Un'immagine della grande barriera corallina australiana, minacciata dall'inquinamento.
Un'immagine della grande barriera corallina australiana, minacciata dall'inquinamento.
L'inquinamento causato dalle aziende agricole e da altre attività umane sta minacciando la Grande Barriera Corallina australiana, il reef più esteso del mondo. Lo ha dichiarato un'agenzia governativa in un rapporto sullo stato di salute dei 2mila chilometri di barriera che si estende lungo le coste del Queensland.
Il reef, popolato da migliaia di specie di pesci tropicali e altri organismi marini, rischia di essere “soffocato” dall'inquinanti, più precisamente dai fertilizzanti e pesticidi utilizzati nelle piantagioni, come quelle di zucchero, o nei terreni adibiti ad allevamenti di bestiame.
Pericoli agricoli. La qualità dell'acqua dei fiumi che si riversa nella laguna della Grande Barriera Corallina è peggiorata a causa degli inquinanti, in special modo sedimenti, nutrienti e sostanze chimiche, rilevati in abbondanza. Tra le conseguenze di questo inquinamento è stata registrata una crescita ridotta del corallo, una maggiore prolificazione dei loro antagonisti e una minore capacità di reazione ai pericoli naturali, tra cui i cicloni. La Commissione di Produttività australiana ha anche espresso grande preoccupazione per l'industria turistica che potrebbe subire un forte calo: sono migliaia, infatti, i turisti che ogni anno visitano il reef “multicolor” e che, certamente, non sono preparati a un così evidente impatto ecologico.

(Notizia aggiornata al 21 marzo 2003)

07 Marzo 2003