Natura

Medicine sotto l'oceano

Dalle profondità dei mari forse potranno provenire nuovi antibiotici.

Medicine sotto l'oceano
Dalle profondità dei mari forse potranno provenire nuovi antibiotici.

Una rappresentazione dell'esplorazione del fondo oceanico, una (probabile) miniera di nuovi farmaci.
Una rappresentazione dell'esplorazione del fondo oceanico, una (probabile) miniera di nuovi farmaci.

Per la maggior parte delle persone, l'oceano profondo è un luogo scuro e senza vita. Ma per i ricercatori della Scripps Institution dell'università di California, potrebbe diventare una specie di miniera di nuovi farmaci. Scrivendo sulla rivista Applied and environmental microbiology, il gruppo di ricerca condotto da William Fenical descrive un fondo dl mare ricco di batteri che producono sostanze con grandi potenzialità come antibatterici e antitumorali. Questi batteri, conosciuti con il nome di attinomiceti, sono presenti anche sulla terraferma e sono alla base dell'industria farmaceutica, perché producono antibiotici come l'attinomicina, la streptomcina e la vancomicina.
I ricercatori hanno scoperto la loro presenza anche sul fondo dell'oceano, e sono riusciti a isolare da questi batteri un nuovo prodotto naturale, che hanno chiamato Salinosporamide A. Questa molecola è un potente inibitore della crescita di alcuni carcinomi umani, come quello del colon e del seno. Poiché il potenziale per nuove molecole provenienti da organismi terrestri ha cominciando a diminuire da almeno 10 anni, i ricercatori sperano di riuscire a trovare sul fondo dell'oceano un vero tesoro nascosto di nuove molecole utili alla medicina.

(Notizia aggiornata al 23 gennaio 2003)

22 gennaio 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us