Natura

La lingua più parlata al mondo? Si chiama terpene e non è umana

Anche batteri e funghi, ben più numerosi di noi, parlano tra di loro. Uno dei linguaggi più comuni si basa sullo scambio di molecole, soprattutto i terpeni. In pratica, odori.

Qual è la lingua più parlata al mondo? Il cinese? O forse lo spagnolo? Nessuna delle due. La risposta corretta si ricava allargando la nostra prospettiva e includendo insetti, piante e soprattutto batteri e funghi, il cui numero supera quello degli uomini di diversi ordini di grandezza. Scopriremmo allora che esistono modi di dialogare basati non sullo scambio di parole, ma di molecole. Una delle più usate sembra essere il terpene.

CHE ODORE MI STAI DICENDO? I terpeni comprendono una vasta classe di composti organici volatili che di solito emanano un forte odore. Vengono prodotti da alcuni insetti e da molte piante. Li troviamo, ad esempio, negli oli essenziali e nelle resine delle conifere. È noto da tempo che i composti organici volatili possono agire come segnali di comunicazione tra piante e tra piante e insetti, ma sembra che anche batteri e funghi interagiscano scambiandosi aromi, e in particolare appunto terpeni.

Chiacchierone. Il fungo Fusarium culmorum. © CC

CONVERSAZIONI BATTERICO-FUNGINE. Sono queste le conclusioni pubblicate in un recente lavoro da parte di un team di ricercatori olandesi, che hanno studiato l’interazione tra un fungo patogeno vegetale, il Fusarium culmorum, e un batterio del suolo, il Serratia plymuthica. Analizzando le molecole e le proteine prodotte dal batterio, insieme alla sua espressione genica, i ricercatori hanno osservato come esso sia in grado di odorare i terpeni rilasciati dal fungo e modificare di conseguenza il proprio comportamento, producendo a sua volta un terpene.

LA CHIMICA COME LINGUA UNIVERSALE. Questo studio dimostrerebbe il ruolo privilegiato di certe molecole nell’interazione tra specie assai diverse sul nostro pianeta, anche a livello di complessità. Rimangono da decifrare i meccanismi del dialogo: ad esempio, come sono percepiti i composti organici volatili dal microrganismo in termini di segnali, o quali geni vengono coinvolti nella risposta. In altre parole, grammatica e sintassi di questo linguaggio a base di terpeni sembrano tutt’altro che banali e noi siamo solo alle prime parole.

27 aprile 2017 Devis Bellucci
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us