La città delle razze

42-20015661
Alcuni turisti interagiscono con le razze di Stringray City, appunto la città delle razze, a Grand Cayman|© Laurie Chamberlain/Corbis
Sull'isola caraibica di Grand Cayman esiste una delle lagune più incredibili del mondo. Il suo nome è North Sound e nelle sue acque poco profonde, protette dalla barriera corallina, le razze vengono a mangiare e a giocare con l'uomo. Stringray City, la "città delle razze", si trova all'interno di un canale naturale che attraversa la barriera corallina. Qui i pescatori erano soliti fermarsi per pulire con calma pesci e calamari pescati gettando in mare gli scarti. Ben presto le razze iniziarono ad abituarsi a questo gustoso buffet gratuito, radunandosi quotidianamente sulla secca in attesa del rientro delle barche dei pescatori. In questo modo hanno imparato a interagire con l'uomo tanto che, a distanza di anni, è possibile entrare in acqua con loro senza il timore di essere infilzati dai loro temibili aculei velenosi, trasformando la tranquilla laguna in una delle principali attrazioni turistiche dell'isola.
In realtà, con il termine "razza" si indica comunemente un'intera famiglia di pesci, la Dasyatidae, che comprende ben 76 specie diverse di pesci d'acqua salata e d'acqua dolce, conosciuti anche come pastinache o trigoni. Questi grandi pesci che sembrano volare nell'acqua sono dotati di un aculeo velenoso sulla coda che negli esemplari più grandi può raggiungere i 35-40 cm di lunghezza.

Un tuffo con gli squali balena: guarda la gallery.
Ventimila creature sotto i mari.
05 Maggio 2013 | Rebecca Mantovani