La misteriosa ecatombe di gamberi in Cile

Le spiagge di una cittadina costiera cilena sono state invase da migliaia di gamberetti rossi, "cotti" da un'ondata d'acqua marina troppo calda. I colpevoli? Le autorità li avrebbero già individuati. E non è la prima volta che succede...

reu_rtr3f7ozreu_rtr3f7p2reu_rtr3f7otreu_rtr3f7oula-foto-118-630x470la-foto-215-630x470la-foto-311-630x470Approfondimenti
reu_rtr3f7oz

Non è fatta di alghe, né di coralli questa "coperta" rosa che i residenti di Coronel, 540 chilometri a sudovest di Santiago, in Cile, hanno trovato sulla sabbia nelle prime ore di martedì mattina. La spiaggia "Caleta Rojas" è stata invasa da migliaia di gamberetti rossi morti, con grande sconcerto e preoccupazione di residenti e pescatori.

reu_rtr3f7p2

Secondo i primi sopralluoghi, riportano alcuni quotidiani locali, i crostacei sarebbero morti a causa delle acque calde e inquinate usate per raffreddare gli impianti di due centrali termoelettriche che si trovano sulla costa. Il maggior numero di gamberi morti è stato infatti trovato in corrispondenza degli scarichi delle centrali di Bocamina I e II del gruppo Endesa, e della centrale Santa Maria, della compagnia elettrica cilena Colbun.

reu_rtr3f7ot

Assorbendo acqua marina per raffreddare gli impianti, le centrali trascinano al loro interno molte specie di pesci: l'acqua riscaldata e inquinata che rigettano in mare compie una seconda, devastante ecatombe, i cui segni sono drammaticamente visibili.

reu_rtr3f7ou

Gli esperti di questioni ambientali sono al lavoro per cercare i colpevoli, ma ormai il danno alle riserve ittiche - oltre a quello economico - è fatto. E i gamberi sono solo le ultime vittime dell'uso sconsiderato del mare costiero di Coronel.

la-foto-118-630x470

Sabato 16 marzo sulla spiaggia si sono riversati migliaia di granchi morti probabilmente per le stesse ragioni, come documentano questa e le prossime foto apparse sul sito cileno biobiochile.cl.

la-foto-215-630x470

Un fenomeno che ha influito negativamente sul lavoro dei pescatori, che in questo periodo pescano i piccoli granchi che hanno finalmente raggiunto le dimensioni necessarie per la commercializzazione.

la-foto-311-630x470

La presenza dei due colossi energetici sta danneggiando anche la salute umana: le centrali termoelettriche, alimentate a carbone, rilasciano infatti emissioni inquinanti che stanno provocando un numero sempre maggiore di malattie respiratorie, come denunciano i residenti.

Non è fatta di alghe, né di coralli questa "coperta" rosa che i residenti di Coronel, 540 chilometri a sudovest di Santiago, in Cile, hanno trovato sulla sabbia nelle prime ore di martedì mattina. La spiaggia "Caleta Rojas" è stata invasa da migliaia di gamberetti rossi morti, con grande sconcerto e preoccupazione di residenti e pescatori.