Natura

Il vulcano fa bene alle piante

L'eruzione di un vulcano è stata favorevole alla fotosintesi delle piante.

Il vulcano fa bene alle piante
L'eruzione di un vulcano è stata favorevole alla fotosintesi delle piante.

L'eruzione del vulcano Piñatubo, nel 1991, ha sconvolto il clima del pianeta. E le piante ne hanno approfittato.
L'eruzione del vulcano Piñatubo, nel 1991, ha sconvolto il clima del pianeta. E le piante ne hanno approfittato.

L'eruzione del vulcano Piñatubo, avvenuta nel 1991, ha sconvolto il clima e l'ambiente non solo nelle Filippine. Infatti la polvere emessa ha fatto più volte il giro del mondo e ha abbassato la luce solare. Ma non tutto il male viene per nuocere, secondo ricercatori di numerose università americane, che hanno misurato l'efficienza della fotosintesi dopo l'eruzione. Il risultato è stato sorprendente: invece di diminuire, la fotosintesi, specialmente nelle foreste del nord del mondo (composte da conifere e latifoglie) è aumentata. La spiegazione di questo fenomeno ha a che fare col fatto che, ostacolata da un sottile strato di polvere vulcanica, la luce solare si diffonde più uniformemente su tutto il cielo, e permette anche alle foglie non direttamente colpite dai raggi di effettuare la fotosintesi. Anche le foglie più esposte, però, ne traevano beneficio, perché le cellule delle piante, con troppa luce, si saturano, e smettono di produrre glucosio, il fine ultimo della fotosintesi. Il risultato è appunto un aumento della fotosintesi, insieme ovviamente all'assorbimento dell'anidride carbonica, il gas su cui si basa il processo. Le conclusioni sono interessanti per il futuro del clima terrestre. Sia le eruzioni vulcaniche, infatti, sia l'inquinamento da ossidi di zolfo aumentano la fotosintesi; lo stesso avviene anche con le emissioni di anidride carbonica, la causa prima dell'effetto serra.

(Notizia aggiornata al 28 marzo 2003)

26 marzo 2003
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us