Natura

Il riscaldamento globale sballa l'"orologio biologico" degli alberi

Le alte temperature disturbano l'"orologio biologico"delle piante, portandole a "svegliarsi" troppo presto e stravolgendone il metabolismo.

Gli effetti del riscaldamento globale sugli ecosistemi sono tantissimi, e tutti ben documentati. Coinvolgono l'intera biosfera: ci sono uccelli migratori che fanno fatica a seguire le loro rotte, insetti che si "risvegliano" troppo preso e non trovano cibo, animali marini che non sanno più dove andare a nutrirsi.

Ma ci sono anche effetti meno evidenti ma altrettanto devastanti: per esempio, il fatto che molte piante non capiscano più che ore siano. In termini tecnici si dice che il loro ritmo circadiano è stato disturbato: lo sostiene un nuovo studio pubblicato su bioRxiv, nel quale si documenta la situazione di una specie di faggio della Patagonia che, a causa delle temperature troppo alte, sta vedendo le sue giornate stravolte, con grossi rischi per la sua salute e forse la sua sopravvivenza.

Ritmo circache? Con ritmo circadiano si indica la sequenza di cambiamenti a livello fisiologico che si verificano in un organismo nell'arco delle 24 ore, e che è quindi legato al sorgere e tramontare del sole. Noi umani, per esempio, siamo più attivi alla mattina ma raggiungiamo il picco della nostra forma fisica nel pomeriggio, per poi rallentare alcune funzioni con l'arrivo della sera. Tutti gli esseri viventi seguono questi ritmi, che vengono regolati a livello genetico.

Il problema è che il ritmo circadiano è influenzato da una serie di elementi esterni, tra cui la quantità di luce e le temperature; e con l'aumento di quest'ultima, molte piante stanno avendo problemi con il loro metabolismo: tra queste c'è quella studiata dal team argentino, la specie Nothofagus pumilio, che è abituata a climi freddi e può resistere fino a -30 °C.

Giornata sballata. Il team ha esposto alcune piante di questa specie di faggio a temperature diverse (e più alte) da quelle ideali per loro, e ha scoperto che in questo modo la produzione di certe proteine utili ad accelerare il metabolismo viene anticipata nell'arco della giornata; il sole, però, continua a sorgere alla stessa ora, e questo significa che gli alberi "si svegliano" troppo presto.

Non è ancora chiaro che cosa questo provochi nelle piante, perché lo studio del ritmo circadiano negli alberi è una scienza nuova; ma non c'è dubbio che un sistema che si è evoluto per reagire a una certa combinazione di luce e temperatura avrà problemi se anche solo uno di questi elementi va in tilt. E il riscaldamento globale sta facendo proprio questo.

9 aprile 2024 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us