Natura

Come si formano e che effetti possono avere i logjam, immensi ingorghi di tronchi (il più grande è in Canada)

Nell'Artico canadese si trova un ingorgo di tronchi grande come Manhattan, che custodisce immense quantità di CO2. Come si è formato e perché non andrebbe ignorato.

C'è una regione dell'Artico, nel territorio più settentrionale del Canada, dove sorge un'intera città fatta di tronchi. Il termine inglese per definirla è "logjam", che si potrebbe tradurre in "ingorgo di tronchi", e come suggerisce il nome è un'area più o meno estesa nella quale si accumula una grande quantità di materiale vegetale, che può rimanere in loco anche per migliaia di anni. Il logjam canadese è il più grande del mondo: copre un'area pari a quella di Manhattan, e nei suoi tronchi custodisce un'immensa quantità di CO2, che in tempi di riscaldamento globale sarebbe bene preservare con attenzione. Eppure chi si occupa di studiare l'ingorgo dice che il suo potenziale impatto (e in generale quello di strutture di questo tipo) viene troppo spesso ignorato. Per rimediare a questa mancanza, Alicia Sendrowski, ricercatrice del MIT specializzata in ingegneria idraulica, ha mappato l'intera area del logjam, ne ha studiato l'età e calcolato il contenuto di CO2. I risultati sono pubblicati su Geophysical Research Letters.

Logjam
Una veduta aerea dell'ingorgo di tronchi in Canada. © Alicia Sendrowski

La città di tronchi. Il logjam del Canada (che non è l'unico del Paese, ma è di gran lunga il più grosso) si trova sul delta del fiume Mackenzie, nel territorio del Nunavut. Copre una superficie di 51 km2 (circa quanto l'intero quartiere di Manhattan), ed è composto da un totale di circa 400.000 depositi più piccoli che si sono accumulati nell'area – dove "piccoli" è relativo, considerato che la più grande di queste particelle copre una superficie pari a quella di 20 campi da football. Il team di Sendrowski ha studiato e mappato l'ingorgo con l'aiuto di immagini satellitari ad alta risoluzione e ricognizioni con droni, e ha potuto quindi fare una stima accurata del contenuto in CO2 dell'intera area – CO2 che è "custodita" negli stessi tronchi, ma anche nel suolo sottostante. E che ammonta a circa 3,4 milioni di tonnellate: è l'equivalente delle emissioni annuali di due milioni e mezzo di auto, ed è quindi cruciale che rimanga in quella forma e non venga emesso in atmosfera.

 

Quanto sono vecchi? Come ha fatto tutto quel legno ad accumularsi nello stesso luogo? I tronchi dell'ingorgo arrivano dai numerosi fiumi che attraversano la regione del Nunavut, e che convergono nel Mackenzie. Il cui delta è particolarmente ampio, e può quindi accogliere enormi quantità di materiale. Che si sta accatastando nell'area da migliaia di anni: la datazione dei tronchi ha dimostrato che molti sono recenti, ma anche che una percentuale significativa si trova nella zona almeno da 1.300 anni. In più, i tronchi analizzati finora sono quelli più superficiali: secondo l'autrice dello studio, in profondità si potrebbero anche trovare esemplari che hanno decine di migliaia di anni.

23 aprile 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us