Natura

Il livello dei mari cresce più in fretta

L'innalzamento cambia ritmo: è più veloce e la causa è da imputare allo scioglimento dei ghiacci della Groenlandia e di una parte dell'Antartide. Ecco perché i nuovi dati contraddicono le ipotesi di alcuni anni fa.

Il livello dei mari continua a innalzarsi. Secondo un lavoro dell’Ipcc, il gruppo intergovernativo di esperti che studia i cambiamenti climatici, il livello medio globale del mare è aumentato di 19 centimetri tra il 1901 e il 2010, con una media di 1,7 mm all’anno.

Movimento accelerato. Quel che preoccupa, però, è il fatto che tra il 1993 e il 2010 l’aumento è stato di 3,2 mm l’anno. Questi dati contraddiscono quanto si è detto negli ultimi anni, allorché sembrava che l’innalzamento del livello del mare stesse diminuendo. E questo faceva ben sperare, al punto che si era ventilato che la crescita misurata lo scorso secolo fosse da imputare a una fluttuazione naturale e non all’aumento della temperatura terrestre. I nuovi dati, più affidabili in quanto arrivano da rilevamenti sia terrestri sia satellitari, danno un duro colpo a questa ipotesi.

L'Antartide senza ghiacci. Se un giorno i ghiacci dell'Antartide dovessero sciogliersi, il livello dei mari crescerebbe di 60 metri.

Nuovi punti di vista. Perché i lavori precedenti dipingevano un quadro diverso? Secondo i ricercatori dell’Ipcc, le elaborazioni precedenti non tenevano conto che molte terre dell’emisfero settentrionale si stanno innalzando. Un fenomeno, questo, in atto da quando i ghiacci dell’ultima glaciazione si sono ritirati. Il fenomeno ha infatti determinato sulla crosta terrestre una sorta di rimbalzo elastico. Se si tiene conto di questo innalzamento della crosta, si scopre che il livello marino non è rimasto costante, ma è cresciuto costantemente, ed è molto probabile che ciò «sia da imputare allo scioglimento dei ghiacci della Groenlandia e di una parte dell’Antartide», ha spiegato Christopher Watson, dell’Università della Tasmania e tra i responsabili dello studio.

14 maggio 2015 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us