Natura

Il fiume Nilo ha almeno 31 milioni di anni

Per la prima volta i geologi sono riusciti a stabilire una data precisa di origine se non dell'intero corso d'acqua, almeno di un suo importante affluente.

Se l'enigma sulle sorgenti del Nilo si è trascinato per millenni - oggi sappiamo che ha primariamente origine dal fiume Kagera, nei monti tra Ruanda e Burundi - il mistero sull'età di quello che gli arabi chiamano el-Bahr, ossia "Il Fiume", per antonomasia, è ora in parte dissipato. Il fiume più lungo del mondo (6.853 km) esiste almeno da 31 milioni di anni, come ha stabilito un gruppo di geologi dell'Università di Lancaster, Regno Unito.

troppa acqua è passata. Poiché i fiumi trascinano sedimenti dalla sorgente fino al mare, l'analisi del materiale che depositano alla foce permette di risalire alle rocce da cui hanno avuto origine. Per il Nilo, studi di questo tipo erano ostacolati dal fatto che gli antichi depositi giacciono ormai ricoperti sotto spessi strati di depositi alluvionali (i sedimenti che resero tanto fertile il terreno coltivato dagli antichi Egizi).

Soltanto le compagnie petrolifere riescono a scavare tanto in profondità, ma finora non avevano voluto condividere i loro dati. Finché, dopo anni di negoziazioni, la BP Egypt fa fornito ai ricercatori alcuni campioni di sedimenti del delta del fiume. Questi contengono minerali compatibili con quelli che compongono le rocce dell'Altopiano Etiope, dalle quali ha origine uno dei due principali affluenti del Nilo, il Nilo Azzurro (l'altro, il Nilo Bianco, si sviluppa a sud, dall'Uganda al Sudan). Questi sedimenti risalgono a circa 31 milioni di anni fa.

Ed ecco, dunque, la soluzione al mistero: il Nilo Azzurro solca l'Africa orientale dall'Etiopia all'Egitto almeno da allora, ossia da più tempo di quanto si credesse. La datazione consente anche altre deduzioni sulla geologia del continente. Per esempio, concludono gli scienziati, 31 milioni di anni fa l'altopiano etiope doveva già trovarsi in posizione sopraelevata.

14 aprile 2018 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us