Natura

Ci sono piante che resistono agli incendi

Uno studio italo-spagnolo fa luce sul mistero di un albero che sembra naturalmente protetto dalle fiamme. Con lo scopo di usarlo per combattere i roghi, nel Mediterraneo e non solo.

Prendete un appezzamento di piante coltivate a scopo scientifico. Ora, immaginate un disastroso incendio, che ne distrugga una buona parte: è accaduto, nel 2012, a una distesa di alberi di Andilla, nella provincia spagnola di Valencia, dove si svolgeva una ricerca sulla resistenza di alcune specie vegetali a un fungo patogeno.

Ma in quello sfortunato episodio è accaduto un fatto a dir poco strano. Tra circa 20 mila ettari di piante carbonizzate, i ricercatori hanno trovato una macchia completamente verde: un gruppo di cipressi che si ergevano ancora vivi e risparmiati dalle fiamme. Come è stato possibile? Uno studio appena pubblicato sul Journal of Environmental Management fa luce sul mistero.

Risparmiati. «Quando siamo arrivati sul posto abbiamo visto tutte le querce, i lecci, i pini e i ginepri completamente bruciati. Ma solo l'1,27% dei cipressi mediterranei era stato intaccato dal fuoco», racconta alla BBC Bernabé Moya, tra gli autori. La pianta in questione, della specie Cupressus sempervirens var. horizontalis, è stata analizzata nel dettaglio dai ricercatori del Forest Fire Laboratory di INIA-CIFOR, in Spagna, e dall'Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante di Firenze.

I cipressi mediterranei trattengono acqua anche in situazioni di estrema siccità.

acqua sul fuoco. I test di infiammabilità della pianta, compiuti non solo su campioni secchi - come si usava in passato - ma anche su rami vivi e completi di foglie, hanno rivelato che la pianta è particolarmente ricca d'acqua. La spessa cuticola (il tessuto idrofobico che ricopre rami e foglie) e la struttura interna delle foglie riducono al minimo la perdita di liquidi anche nelle situazioni di calore estremo. Il risultato? Questi cipressi impiegano fino a 7 volte di più a incendiarsi rispetto a pini, ginepri e querce.

Altre "armi". I frammenti di foglie che si depositano al suolo, poi, trattengono l'acqua come una spugna: un'ulteriore barriera contro le fiamme. La forma affusolata e rada della chioma dell'albero fa sì che non si accumulino foglie morte tra le fronde, e aiuta a dissipare il calore. Infine, se nelle conifere la componente resinosa della pianta fa accelerare la combustione, in questi cipressi i componenti volatili infiammabili degassano poco a poco, rallentando di fatto l'incendio.

Barriere universali. La speranza dei botanici è di poter sfruttare le proprietà di queste piante per creare zone "cuscinetto", in grado di rallentare e arginare gli incendi tipici delle aree mediterranee. Piantagioni sperimentali con questo scopo sono state allestite a Valencia e Siena, ma la grande adattabilità della pianta, capace di crescere in vari tipi di suolo e altitudini, permetterà forse di utilizzarla anche altre zone aride, come Cile, Argentina e California.

2 settembre 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us