Natura

Fotografie di natura: i vincitori del WNPA

Le migliori fotografie di natura secondo il World Nature Photograpy Awards.

Si sono concluse le selezioni e le premiazioni delle fotografie iscritte al World Nature Photography Awards (WNPA 2021), la seconda edizione di questo contest fotografico ideato da un gruppo molto eterogeneo di persone per "raccontare il Pianeta e la Natura": il concorso è uno spin-off del Visual Identity Awards, dedicato al design e ai designer, e coinvolge fotografi dilettanti e professionisti, ed esperti di sostenibilità. Il mix ideale per mettere in mostra la natura e la sua bellezza, anche per sensibilizzare e chiamare all'azione per la salute del Pianeta e dei suoi inquilini - e a margine della manifestazione, per ogni partecipante viene piantato un albero (in partnership con Ecologi).

Le tredici foto in questa pagina sono le prime classificate nelle rispettive categorie, selezionate dalla giuria tra le migliaia iscritte: la prima, quella che apre questa pagina, è la prima classificata nel concorso generale. Il fotografo, Amos Nachoum, è stato anche protagonista di un documentario nel 2020.

Ritratti animali. Due macachi di Giava si godono un pisolino in quella che il fotografo descrive come
Ritratti animali. Due macachi di Giava si godono un pisolino in quella che il fotografo descrive come "una calda giornata a Bali". Questi primati sono molto diffusi in Indonesia, e talmente abituati alla presenza umana che spesso stabiliscono le loro colonie nei pressi dei templi, dove gli abitanti del luogo lasciano loro cibo e altri doni. © Tom Vierus / World Nature Photography Awards
Comportamento, anfibi e rettili. Una rana della specie Pseudacris regilla fotografata su un fiore nel mezzo di un parco pubblico in Canada: questa foto dimostra che le foto migliori non sono necessariamente quelle scattate in luoghi inaccessibili ed esotici, e che c'è tanta natura anche dietro casa.
Comportamento, anfibi e rettili. Una rana della specie Pseudacris regilla fotografata su un fiore nel mezzo di un parco pubblico in Canada: questa foto dimostra che le foto migliori non sono necessariamente quelle scattate in luoghi inaccessibili ed esotici, e che c'è tanta natura anche dietro casa. © Shayne Kaye / World Nature Photography Awards
Comportamento, uccelli. Foto di gruppo con rete alimentare (trofica): i resti di uno gnu vengono divorati da un grifone africano, mentre sullo sfondo una volpe attende pazientemente il suo turno. La foto è stata scattata in Kenya, nella riserva faunistica di Masai Mara.
Comportamento, uccelli. Foto di gruppo con rete alimentare (trofica): i resti di uno gnu vengono divorati da un grifone africano, mentre sullo sfondo una volpe attende pazientemente il suo turno. La foto è stata scattata in Kenya, nella riserva faunistica di Masai Mara. © Ashok Behera / World Nature Photography Awards
Comportamento, invertebrati. Tre formiche rosse danno una dimostrazione di gioco di squadra: per superare un tratto di terreno difficile (in questo caso un po' d'acqua), si dispongono a formare un ponte, che le loro compagne potranno attraversare senza bagnarsi.
Comportamento, invertebrati. Tre formiche rosse danno una dimostrazione di gioco di squadra: per superare un tratto di terreno difficile (in questo caso un po' d'acqua), si dispongono a formare un ponte, che le loro compagne potranno attraversare senza bagnarsi. © Ching Leong Teo / World Nature Photography Awards
Arte naturale. C'è anche un po' di Italia tra i vincitori dei World Nature Photography Awards: ecco una foto scattata in Toscana, nella campagna intorno a San Quirico d'Orcia, in provincia di Siena.
Arte naturale. C'è anche un po' di Italia tra i vincitori dei World Nature Photography Awards: ecco una foto scattata in Toscana, nella campagna intorno a San Quirico d'Orcia, in provincia di Siena. © Federico Testi / World Nature Photography Awards
Gente e natura. La fotografa svizzera Sabrina Inderbitzi descrive così questo scatto: «Sono entrata in questa caverna di ghiaccio sulla sponda del lago Baikal per fare la foto. All'inizio non mi piaceva che quella macchina fosse nel mezzo dell'inquadratura, ma guardando meglio l'ho trovata perfetta».
Gente e natura. La fotografa svizzera Sabrina Inderbitzi descrive così questo scatto: «Sono entrata in questa caverna di ghiaccio sulla sponda del lago Baikal per fare la foto. All'inizio non mi piaceva che quella macchina fosse nel mezzo dell'inquadratura, ma guardando meglio l'ho trovata perfetta». © Sabrina Inderbitzi / World Nature Photography Awards
Piante e funghi. Una casa abbandonata a Goa, in India, invasa dalla vegetazione: «È affascinante vedere come la natura si riprenda i suoi spazi quando l'uomo se ne va», afferma il fotografo.
Piante e funghi. Una casa abbandonata a Goa, in India, invasa dalla vegetazione: «È affascinante vedere come la natura si riprenda i suoi spazi quando l'uomo se ne va», afferma il fotografo. © Gautam Kamat Bambolkar / World Nature Photography Awards
Fauna selvatica urbana. Negli ultimi anni le acque intorno a New York sono state parzialmente ripulite e protette. Il risultato è che si vedono sempre più animali che mancavano da tempo: per esempio questa megattera, fotografata sullo sfondo dello skyline della città.
Fauna selvatica urbana. Negli ultimi anni le acque intorno a New York sono state parzialmente ripulite e protette. Il risultato è che si vedono sempre più animali che mancavano da tempo: per esempio questa megattera, fotografata sullo sfondo dello skyline della città. © Matthijs Noome / World Nature Photography Awards
Paesaggi e ambienti del pianeta Terra. Una fotografia dell'Isola del Sud - Te Wāhipounamu in lingua maori - la più grande delle due isole che formano la Nuova Zelanda.
Paesaggi e ambienti del pianeta Terra. Una fotografia dell'Isola del Sud - Te Wāhipounamu in lingua maori - la più grande delle due isole che formano la Nuova Zelanda. © Sam Wilson / World Nature Photography Awards
Bianco e nero. La determinazione di una volpe artica.
Bianco e nero. La determinazione di una volpe artica. © Vince Burton / World Nature Photography Awards
Animali nel loro habitat. Un orango adulto ritratto (inconsapevolmente?) in una posa perfetta per dimostrare la sua supremazia sul proprio territorio. Non è difficile capire perché la foto abbia vinto la categoria
Animali nel loro habitat. Un orango adulto ritratto (inconsapevolmente?) in una posa perfetta per dimostrare la sua supremazia sul proprio territorio. Non è difficile capire perché la foto abbia vinto la categoria "animali nel loro habitat": guardandola, è chiaro chi sia il dominatore e chi solo un ospite - anche se con fotocamera. © Thomas Vijayan / World Nature Photography Awards
Fotogiornalismo naturalistico. Brenda è una femmina di orango di 3 mesi, tratta in salvo dal villaggio di Blang Pidie, in Indonesia, dove era tenuta come animale domestico da un abitante del posto. La foto la ritrae prima della chirurgia che servirà a riparare il suo omero danneggiato, e che sarà condotta da un noto chirurgo ortopedico svizzero, Andreas Messikommer.
Fotogiornalismo naturalistico. Brenda è una femmina di orango di 3 mesi, tratta in salvo dal villaggio di Blang Pidie, in Indonesia, dove era tenuta come animale domestico da un abitante del posto. La foto la ritrae prima della chirurgia che servirà a riparare il suo omero danneggiato, e che sarà condotta da un noto chirurgo ortopedico svizzero, Andreas Messikommer. © Alain Schroeder / World Nature Photography Awards
31 marzo 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us