Da base militare a riserva naturale

Mica male per i militari americani essere stati dislocati sull’atollo Palmyra durante la II guerra mondiale! Sempre di conflitto si parla ma almeno il panorama e l’ambiente erano paradisiaci....

copiadiauur_20080122-6910400040_palmira_alta
Da base militare a riserva naturale
Mica male per i militari americani essere stati dislocati sull’atollo Palmyra durante la II guerra mondiale! Sempre di conflitto si parla ma almeno il panorama e l’ambiente erano paradisiaci.
Questo fazzoletto di terra corallina alla deriva nell'Oceano Pacifico, scoperto dal capitano Edmond Fanning nel 1798, fu infatti utilizzato dalle forze militari degli Stati Uniti come base strategica dal 1940 al 1946. Ora l’atollo, che porta ancora le tracce della guerra - nella foto si vede il canale lasciato dalle imbarcazioni che si addentravano nella baia interna - è una riserva naturale. L’organizzazione statunitense The Nature Conservancy protegge e studia le 29 specie di uccelli, le 125 specie di fauna marina e il granchio del cocco, il più grande artropode del mondo.
03 Febbraio 2008 | Elisabetta Intini