Cosa si nasconde tra le nuvole?

fuochiveloceufopallefulminiimmensocataApprofondimenti
fuochi

Il cielo dà spettacolo e ci lascia a bocca aperta. L'inspiegabilità di alcuni fenomeni ha convinto molti dell'esistenza di forme di vita extraterrestre che si manifesterebbero così sulla Terra. Tra studi di scienziati e ricerche di ufologi, ai comuni mortali non resta che stare col naso all'insù e godersi lo spettacolo.

Il vescovo Elmo fu santificato dopo la condanna al rogo comminata nel 300 d.C. da Diocleziano. Dall'incendio si sarebbe innalzata una luce azzurrognola, l'anima del santo. Da qui il nome delle scariche elettriche che ionizzano l'aria al punto da farla diventare plasma, di colore blu-violetto. Compaiono in presenza di campi elettrici molto forti vicino a materiali conduttori. Sono ritenuti propizi ai naviganti.

veloce

I getti blu sono emissioni luminose molto veloci che si originano dalla parte alta delle nuvole temporalesche. Il loro bagliore difficilmente riesce ad attraversare l'atmosfera, al contrario del bagliore rossastro di elfi e spettri. Il getto blu più potente mai registrato misurava oltre 60 chilometri di lunghezza.

ufo

Le luci di Hessdalen sono un fenomeno luminoso che si è manifestato nei cieli della vallata di Hessdalen, in Norvegia, a partire dagli anni '80. Si tratta di grandi dischi di luce di vari colori, tanto luminosi da rischiarare tutta la valle.
Di forme diverse, a volte si fermano a mezz'aria per più di un'ora prima di sparire. Per gli scienziati continuano a rimanere un grattacapo.

palle

I fulmini globulari sono sfere luminose di svariati colori e dimensioni, legate a scariche di normali fulmini. Riescono ad introdursi con facilità negli ambienti chiusi, durano pochi secondi e poi esplodono. Gli scienziati non ne hanno ancora svelato con sicurezza l'origine.
Un nostro speciale vi spiega caratteristiche e origini...

fulmini

Gli spettri sono emissioni luminose di colore rossastro molto estese, derivanti da scariche elettriche. Si formano sopra nubi temporalesche, ad alta quota, e durano pochissimi millesimi di secondo: per queste due ragioni sono difficili da vedere.
La loro esistenza è sempre stata dubbia finché non è stato possibile metterli a fuoco, attraverso rilevamenti fotometrici ad alta velocità, o fotografarli dallo Space Shuttle.

immenso

Le aurore boreali sono uno dei fenomeni più spettacolari della natura: si osservano a latitudini molto alte (fra i 60 e i 70 gradi) e sono causate dalle tempeste solari che investono la Terra di radiazioni. Nella foto, scattata in Alaska, si può anche vedere, lungo la linea dell'orizzonte sulla sinistra, la cometa Ikeya-Zhang, una delle più brillanti degli ultimi anni.

cata

Il fiume Catatumbo sfocia nel golfo di Maracaibo (Venezuela). Qui, in particolari condizioni e con un meccanismo sconosciuto, avviene un fenomeno naturale definito "el relampago", il lampo.
Si tratta di una continua serie di scariche elettriche negli strati inferiori dell'atmosfera, visibili nelle notti serene fino a 700 chilometri di distanza. Gli aerei diretti a Maracaibo attraversano senza pericolo questa tempesta elettrica.

Il cielo dà spettacolo e ci lascia a bocca aperta. L'inspiegabilità di alcuni fenomeni ha convinto molti dell'esistenza di forme di vita extraterrestre che si manifesterebbero così sulla Terra. Tra studi di scienziati e ricerche di ufologi, ai comuni mortali non resta che stare col naso all'insù e godersi lo spettacolo.

Il vescovo Elmo fu santificato dopo la condanna al rogo comminata nel 300 d.C. da Diocleziano. Dall'incendio si sarebbe innalzata una luce azzurrognola, l'anima del santo. Da qui il nome delle scariche elettriche che ionizzano l'aria al punto da farla diventare plasma, di colore blu-violetto. Compaiono in presenza di campi elettrici molto forti vicino a materiali conduttori. Sono ritenuti propizi ai naviganti.