Asferico 2015: le più belle foto di natura

Le otto categorie del più prestigioso premio italiano per la fotografia naturalistica, organizzato da Asferico, pubblicazione dell'Associazione fotografi naturalisti italiani: ecco le fotografie dei vincitori di categoria e del vincitore assoluto. Vedi anche: le precedenti edizioni del premio Asferico.

Categoria Paesaggio: Dune before sunrise, di Stephan Fürnrohr
Nel 2010 ho partecipato a un viaggio nel deserto insieme a tre miei amici. La foto è stata realizzata a circa 500 km dal Cairo, nelle prime ore del mattino, dopo avere risalito una collina che ci ha aperto una visuale di 12 km su di una serie di dune.

Categoria Il mondo sommerso: Playing with bubbles, di Audun Rikardsen
Il tricheco può essere pericoloso se incontrato in acque aperte, ma anche molto curioso e giocherellone. In Norvegia è possibile osservarlo alle Svalbard, ma occasionalmente arriva a terra, come questo giovane maschio. Sono stato fortunato a seguirlo con una piccola barca, durante una notte d'estate, mentre si stava alimentando al sole di mezzanotte. In un'occasione si è addirittura avvicinato alla mia barca e ha iniziato a giocare con le bolle d'aria per attirare la mia attenzione.

Categoria Mammiferi: The fox, di Erlend Haarberg
Nel marzo del 2012 una volpe stava passando nei pressi della mia tenda, mentre ero accampato vicino al mare, sulla penisola di Varanger, in Norvegia. Una focena morta, spiaggiata vicino al mio campo base, attirava la popolazione di volpi locale. Durante l'inverno le volpi spesso percorrono la battigia alla ricerca di resti di animali spiaggiati di cui cibarsi.

Categoria Altri animali: Solitude, di Bastien Riu
Ho scattato questa immagine di formica (Formica rufa) in Francia, nella regione Rhône-Alpes. Il mio desiderio era quello che l'immagine ci portasse in un mondo di poesia e mistero. Ho provato a fotografare la formica, nella foresta, vicino al suo nido; con alcuni accorgimenti sono riuscito ad ottenere questo effetto.

Categoria Piante e funghi: Herb paris, di Klaus Tamm
In una calda serata di maggio stavo fotografando orchidee. C'erano ancora molte piante di uva di volpe (Paris quadrifolia) e ho provato a fotografarle come silhouette contro il bosco scuro. Mi ci è voluto un po' per trovare una buona posizione in cui ci fosse una luce che illuminava le aree scure del bosco.

Categoria Composizioni e forme: Sand, di Marc Casanovas Felix
I pesci piatti traggono vantaggio dal loro perfetto mimetismo per nascondere la loro presenza a prede e predatori.

Categoria Le avversità naturali: Snow blizzard, di Hermansen Pål
Un giorno ero nel mio cottage alle isole Lofoten - in Norvegia - durante la primavera, quando il tempo cambiò rapidamente e iniziò un'intensa tempesta di neve. Un muro di neve era in arrivo e il vento era così forte che rendeva quasi impossibile rimanere in piedi. Misi la fotocamera nella custodia da sub e provai a raggiungere la spiaggia per cercare di catturare la forza della natura. Credo che questa immagine riesca a tradurre bene l'esperienza della neve, l'umidità e il rombo delle onde in un unico fotogramma.

Categoria Uccelli e vincitore assoluto del concorso Asferico 2015: Bird of the Aztec Gods, di Jan Pedersen
Il quetzal è un uccello mitologico e magico per le culture dell'America centrale, il messaggero degli dei Aztechi, un uccello che ho sognato fin da quando ero bambino. Durante la stagione della riproduzione, i quetzal si muovono nella foresta ed è molto difficile avvicinarli. Dopo giorni sul terreno e numerose immagini ho trascorso molto tempo su un'impalcatura, nella speranza di osservare un quetzal abbastanza vicino. L'uccello della foto volava avanti e indietro per prendere avocado selvatici; finalmente si è appollaiato abbastanza vicino all'impalcatura, sospesa a più di 30 metri dal suolo. Ho aspettato tenendo saldamente la macchina fotografica e il 500 millimetri, durante quella che mi è sembrata un'eternità e, proprio quando le mie braccia cominciavano a tremare, è decollato. Ecco l'immagine dei miei sogni.

Categoria Paesaggio: Dune before sunrise, di Stephan Fürnrohr
Nel 2010 ho partecipato a un viaggio nel deserto insieme a tre miei amici. La foto è stata realizzata a circa 500 km dal Cairo, nelle prime ore del mattino, dopo avere risalito una collina che ci ha aperto una visuale di 12 km su di una serie di dune.