La luce che fa male

rtxxy0m
|© REUTERS/Arnd Wiegmann
Che l'inquinamento luminoso abbia effetti su insetti e uccelli cittadini che si propagano a tutta la catena alimentare è scientificamente risaputo (ecco cosa ti perdi se vivi in città), ma che abbia conseguenze negative anche sulla foresta pluviale è una scoperta recente che passa dai pipistrelli.
Uno studio dei ricercatori del German Leibniz Institute for Zoo and Wildlife Research (IZW) di Berlino basato sull'attività di dispersori di semi dei pipistrelli dimostra infatti come questi siano influenzati negativamente dall'inquinamento luminoso, con ricadute anche sulla rigenerazione della foresta pluviale.
Proprio oggi il mondo celebra l'ottava edizione dell'Ora della Terra, un'ora in cui tutto il mondo spegne la luce e rimane al buio. L'iniziativa promossa dal Wwf ha lo scopo di coinvolgere in prima persona tutti gli abitanti del pianeta per ridurre le emissioni di gas serra limitando i consumi energetici e stimolando i governi a seguire questa strada.

Come sarebbe la vita nelle grandi metropoli se l'inquinamento luminoso non ci privasse dello spettacolo delle stelle? Il fotografo francese Thierry Cohen ha provato a immaginarlo.
Accecati dalla luce: i danni dell'inquinamento luminoso sul mondo animale.
29 Marzo 2014 | Rebecca Mantovani