Natura

Ambiente e CO2: è guerra all'anidride carbonica?

Tre grandi imprese scientifiche americane, collegate tra loro, riveleranno la distribuzione della CO2 nell'atmosfera e la sua origine, addirittura a livello di singoli edifici. Per prevedere il futuro. (Riccardo Meggiato, 12 maggio 2008)

Tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009 sarà lanciato nello spazio l'Orbital Carbon Observatory (Oco), un satellite che analizzerà le emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera in modo molto più preciso e dettagliato di quanto sia stato fatto finora. È un progetto unico nel suo genere perché non considera solo la distribuzione geografica di anidride carbonica, ma anche quella temporale: come dire che è certo importante stabilire se c'è più CO2 nella zona A piuttosto che nella B, in un dato momento, ma è ancora più importante sapere che, nel corso di un anno, è la zona B a produrne di più.
Gli Dei dell'Olimpo. Così, e questo è lo scopo del progetto, sarà possibile calcolare con estrema precisione l'impatto globale della CO2 sul clima dei prossimi anni. I dati ricevuti dall'Oco saranno integrati da quelli rilevati dalle misurazioni terrestri. Come quelle che hanno dato vita alle mappe di Vulcan, un altro progetto che, sulla base dei dati del 2002 rilevati sul territorio americano (ma la loro analisi è terminata solo da poco), ha realizzato delle mappe in computer-grafica estremamente precise. E, mentre con Vulcan si stanno terminando le mappe basate sui dati di Canada e Messico, a partire da questo progetto l'università americana Purdue ne ha lanciato un altro. Si chiama Hestia e, con una tecnologia simile, conta di rappresentare graficamente le emissioni globali di CO2 arrivando addirittura a livello di singolo edificio. Hestia, dea greca del focolare, Vesta per i romani, e Vulcan, Efesto per i greci: le due divinità del fuoco adesso lavorano insieme a un progetto comune, salvare il pianeta da... noi stessi.

12 maggio 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us