La crisi accorcia gli alberi di Natale

42-38596188
L'albero di Natale sintetico non è una scelta green: meglio quelli veri, coltivati vicino a noi e più rispettosi dell'ambiente.|© Stephane Cardinale/People Avenue/Corbis
La crisi economica non risparmia nessuno, neppure gli alberi di Natale, che quest'anno avranno un'altezza media di 160 centimetri contro i 190 di 10 anni fa. E' quanto emerge da una curiosa ricerca condotta da SWG per conto di Coldiretti.
Secondo la stessa analisi, durante le prossime festività si assisterà a una pesante contrazione del mercato degli alberi di Natale veri (-16%), a tutto vantaggio di quelli sintetici, riutilizzabili e spesso più economici.
Ma chi crede che l'acquisto di un albero sintetico sia una scelta green si sbaglia: gli abeti destinati a diventare alberi di Natale sono coltivati in montagna, in terreni marginali altrimenti destinati all'abbandono e contribuiscono a mantenere il suolo morbido, lavorato e in grado di assorbire la pioggia. E, fatto non trascurabile, sono a km zero o quasi.
Gli alberi di plastica invece, arrivando molto spesso dai paesi dell'est, giungono nelle nostre case insieme a un pesante debito ambientale in termini di CO2,  generata soprattutto dal trasporto. E una volta gettati in discarica impiegano fino a 200 anni prima di degradarsi completamente.

Nella foto: il grande albero di Natale delle Galeries Lafayette, a Parigi.

I consigli per un albero di Natale davvero green e le foto di quelli più amici dell'ambiente.
Alberi di Natale da record.
Natale da pazzi: le foto più curiose.
12 Dicembre 2012 | Rebecca Mantovani
Approfondimenti

Codice Sconto

Sai riconoscere il
 

 

VERSO

 


di questi  ANIMALI?