Paesaggio infernale

Esiste un luogo sulla Terra che ricorda da vicino le bocche dell’inferno. Un’area desertica, costellata da almeno 80 geyser come questo, in continua ebollizione. Stiamo parlando di El Tatio, nelle...

tip_cho1016518069_web
Uno degli 80 geyser che costellano il campo di El Tatio, in Cile.
Esiste un luogo sulla Terra che ricorda da vicino le bocche dell’inferno. Un’area desertica, costellata da almeno 80 geyser come questo, in continua ebollizione. Stiamo parlando di El Tatio, nelle Ande cilene, uno dei campi geotermici più importanti del mondo. Ma chi si aspettasse altissimi sbuffi di vapore resterebbe deluso: nonostante il numero elevato di geyser, nessuno di questi produce getti particolarmente alti. Le eruzioni raggiungono in media i 75 centimetri, e la più suggestiva ha sfiorato i 6 metri d’altezza.
Nulla in confronto ai 60 metri di getto del Gran Geysir, un geyser islandese attivo fin dal 1294. Le sue eruzioni impressionarono a tal punto gli esperti che “Geysir”, il nome proprio di questo cratere, mutato in “geyser” passò a indicare tutti i fenomeni di questo tipo.

I geyser più suggestivi del pianeta

Il giro del mondo in dieci buchi

[E. I.]

16 Agosto 2008 | Elisabetta Intini