Ci sarà abbastanza acqua in futuro?
Il Water Scarcity Atlas è uno strumento facile da usare, per tutti: mostra quanta acqua abbiamo consumato in passato e quanta ne consumeremo a seconda delle scelte che faremo.
L'ozono stratosferico potrebbe guarire in 40 anni
Buone notizie dall'ultimo rapporto sul buco nell'ozono: si sta restringendo grazie al bando delle sostanze che lo erodono previsto dal Protocollo di Montreal. Gli accordi politici in tema ambientale, se ottemperati, servono.
Negli ultimi 40 anni un'ecatombe di vertebrati
Secondo il WWF, il nostro consumo di terre e risorse ha causato un assottigliamento medio del 60% nelle popolazioni di mammiferi, uccelli, rettili, pesci e anfibi. Numeri da estinzione di massa.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Una persona su nove nel mondo è denutrita
Variabilità climatica ed eventi meteo estremi minacciano la sicurezza alimentare e invertono il ciclo di progressi registrati dell'ultimo decennio: 821 milioni di persone non hanno cibo a sufficienza, mentre avanza l'obesità.
Le "bolle" del global warming
L'ennesima prova del fatto che i cambiamenti climatici sono un problema globale: una visualizzazione di come sono cambiate le temperature terrestri nell'ultimo secolo (non si salva nessuno).
Le cicche di sigaretta dominano gli oceani
Molti dei prodotti tossici ritrovati in uccelli e pesci sono dispersi da 5.500 miliardi di sigarette fumate ogni anno.
Sale la CO2, calano i nutrienti
Le aumentate concentrazioni di anidride carbonica che stiamo accumulando incideranno sull'alimentazione e la salute di centinaia di persone da qui al 2050: riso e frumento perdono nutrienti essenziali.
La centrifuga separa-plastica
Stiamo soffocando nella plastica: le discariche, il mare, la catena alimentare... Ma la tecnologia ci viene in aiuto.
Qui Everest: abbiamo un problema con la cacca!
Sulle pendici della montagna più alta del mondo si sta creando una "bomba fecale a orologeria": la quantità di escrementi lasciata dagli alpinisti è eccessiva. Ma c'è chi ha trovato una soluzione.
Primo agosto: il giorno del debito con la Terra
Overshoot day: da qui a fine anno vivremo di risorse naturali che non possediamo, e che sottrarremo ai terrestri futuri. Quest'anno la fatidica data cade ancora prima - la più tristemente precoce dal 1970.
L'oceano selvaggio (che non esiste più)
Le aree marine compromesse dall'azione dell'uomo sono ormai la quasi totalità delle acque del Pianeta.