Ci sarà abbastanza acqua in futuro?
Il Water Scarcity Atlas è uno strumento facile da usare, per tutti: mostra quanta acqua abbiamo consumato in passato e quanta ne consumeremo a seconda delle scelte che faremo.
L'ozono stratosferico potrebbe guarire in 40 anni
Buone notizie dall'ultimo rapporto sul buco nell'ozono: si sta restringendo grazie al bando delle sostanze che lo erodono previsto dal Protocollo di Montreal. Gli accordi politici in tema ambientale, se ottemperati, servono.
Negli ultimi 40 anni un'ecatombe di vertebrati
Secondo il WWF, il nostro consumo di terre e risorse ha causato un assottigliamento medio del 60% nelle popolazioni di mammiferi, uccelli, rettili, pesci e anfibi. Numeri da estinzione di massa.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Punto di non ritorno di Leonardo Di Caprio
Il documentario di Leonardo DiCaprio sul riscaldamento globale.
Record di CO2 da 3 milioni di anni
Tra El Niño, la siccità, i grandi incendi e le nostre emissioni di CO2, il 2016 batte il record di anidride carbonica in atmosfera: il più alto da 3 milioni di anni!
Processo ai cambiamenti climatici a Milano
A contatto con proiezioni su temperatura e previsioni meteo: il nostro racconto dell'incontro su clima ed energia al Politecnico di Milano.
Un importante accordo sul clima
In che cosa consiste, in sintesi, lo storico accordo raggiunto in Ruanda sulla riduzione degli idrofluorocarburi, uno dei più potenti gas serra.
World Food Day 2016: il cibo e il clima che cambia
Per garantire la sicurezza alimentare è necessario rivedere produzione e consumo di cibo in relazione al riscaldamento globale: il messaggio della FAO nella Giornata Mondiale dell'Alimentazione.
Lo spreco alimentare in Italia
16 ottobre, World Food Day, la Giornata mondiale dell'alimentazione: i nuovi dati sullo spreco alimentare in Italia e le iniziative in corso.
Spreco alimentare: che cosa si può fare
In UK apre un supermercato dove si vende solo merce scaduta o prossima alla scadenza: a stabilire il prezzo sono i clienti.
Aria troppo inquinata per 9 persone su 10
Il 92% della popolazione mondiale respira aria di qualità inferiore a quella auspicata dall'OMS. Sei milioni di morti all'anno sono causate da polveri sottili.