Il maltempo compromette la raccolta di miele
Il 20 maggio è la Giornata mondiale delle api, ma per le infaticabili impollinatrici c'è poco da festeggiare: il maltempo le costringe a consumare le scorte negli alveari.
Tuffi contro la plastica
L'impegno contro l'inquinamento dei mari passa anche dallo sport: il nostro incontro con Eleanor Townsend Smart, una cliff diver che ha abbinato l'impegno ambientale ai tuffi da altezze estreme.
Il debito italiano (con l'ambiente)
Il 15 maggio è il Giorno del Sovrasfruttamento ecologico della Terra per l'Italia: la resa dei conti con la nostra impronta ambientale è arrivata 9 giorni prima rispetto al 2018.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

I coralli si proteggono con ombrelli di nuvole
In situazioni di stress, i microrganismi che compongono le barriere coralline producono nuvolette di aersol che riflettono la radiazione solare. Una sorta di ombrellone naturale.
L'enzima mutante che mangia la plastica
Un enzima, "dopato" a dovere da alcuni scienziati britannici, riesce in pochi giorni ad avviare il processo di demolizione di una bottiglia di plastica. E sembra solo all'inizio delle sue potenzialità.
Gamberi e aragoste: il manzo dei mari
Mangiare questi crostacei non è vantaggioso, in termini ambientali: la loro pesca è particolarmente gravosa in termini di CO2 immessa in atmosfera, non quanto la carne rossa, ma poco ci manca.
Acqua ossigenata: ora possiamo farla meglio
Un nuovo catalizzatore elettrochimico permette di produrre il perossido di idrogeno in modo più sostenibile, risolvendo anche gli attuali problemi di sicurezza nella sintesi di H2O2.
Sempre più plastica negli oceani
Lo studio delle famigerate isole di plastica rivela che la quantità di plastiche nei mari di tutto il mondo è di molto superiore a quanto finora stimato.
Che cosa sono i PFAS? 5 cose da sapere
I PFAS sono tra i responsabili della contaminazione delle falde acquifere del Veneto: ecco che cosa sono e perché sono pericolosi per la salute.
2050: scarsità d'acqua per 5 miliardi di persone
Nella Giornata Mondiale dell'Acqua, un allarme: nel 2050 metà della popolazione potrebbe trovarsi in aree con riserve esigue almeno una volta all'anno.
Il krill digerisce le microplastiche... e poi?
I minuscoli crostacei scompongono i frammenti di plastica abbandonata in mare in pezzi ancora più piccoli. Più difficili da monitorare, ma non per questo non inquinanti.