Ecologia

Verso la Cop 21 di Parigi, i limiti dell'approccio europeo

Roma, 28 set. - (AdnKronos) - Obiettivi ambiziosi o troppo stringenti, ai quali non corrispondono politiche di sviluppo. Sono i limiti dell'Europa che “potrebbe trovarsi in difficoltà” al prossimo vertice di Parigi sui cambiamenti climatici. Ad analizzare i possibili scenari della Cop 21 è Corrado Clini, ex ministro dell'Ambiente che all'Adnkronos sottolinea i forti limiti dell'approccio europeo.

L'Europa, infatti, spiega l'ex ministro, ha affrontato la questione clima “fissando limiti alle emissioni, senza pensare agli strumenti, pensando che questo potesse bastare a trascinare tutto il processo”. Si tratta di un approccio che “non avrà successo”. Insomma, “una dichiarazione politica senza conseguenze” come lo è stato il protocollo di Kyoto.

La dimostrazione che l'impostazione Ue non funziona e che quindi non troverà consensi al prossimo vertice di Parigi, secondo Clini, arriva anche dal binomio Cina- Stati Uniti, che recentemente da Washington hanno rilanciato un nuovo accordo. Dal versante Cina – Usa, infatti, “il problema clima è legato alla crescita economica” e quindi allo sviluppo di politiche ad hoc.

“L'obiettivo di riduzione delle emissioni è strettamente legato allo sviluppo tecnologico”. Una volta scelta a strada si è poi in grado di stabilire in quanto tempo e in che modo le emissioni inizieranno a diminuire. Si tratta di un approccio che, secondo Clini, spiega anche “l'attuale impasse dell'Europa sul versante dell'innovazione tecnologica”.

In tema di nuove tecnologie, “l'Ue ha investito risorse in un tipo di sviluppo continuo teso al miglioramento dell'esistente”. Negli Stati Uniti, in Cina ma anche in Giappone e Corea “si va oltre. Non c'è continuità con il passato”.

Basti pensare allo shale gas degli Usa, alla Cina che sta progressivamente eliminando il carbone come sorgente energetica o al Giappone che "ha investito fortemente sulle auto elettriche ed ibride spiazzando le case automobilistiche europee". L'esito del vertice di Parigi, dunque, potrebbe confermare la visione europea che consiste semplicemente un impegno politico oppure l'alleanza Usa-Cina che affronta il tema clima sostenendo l'innovazione.

28 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us