Ecologia

Veicoli a fine vita, la crisi dello smaltimento

Rimini, 6 nov. - (AdnKronos) - Il boom delle radiazioni per esportazione e il crollo delle materie prime deprimono la filiera dei veicoli a fine vita. La denuncia, lanciata durante un convegno sui veicoli a fine vita promosso nel corso della Fiera Ecomondo a Rimini, è contenuta nella lettera inviata al presidente del Consiglio Matteo Renzi e ai ministri competenti dalle associazioni Ada (Associazione dei demolitori di auto) e Aira (Associazione dei riciclatori di auto) che in Fise Unire (Unione nazionale imprese recupero) rappresentano le più importanti imprese di autodemolizione e gli impianti di frantumazione e recupero dei veicoli giunti a fine vita.

Secondo le associazioni "è necessario modificare l’assetto normativo della filiera dei veicoli a fine vita con l’introduzione di concetti fondamentali ed ineludibili come la reimmatricolazione quale condizione obbligatoria affinché un veicolo venga cancellato dal Pubblico registro automobilistico prima di essere esportato, nonché di una stretta tracciabilità dei rifiuti derivanti dal trattamento dei veicoli stessi e di una maggiore qualifica dei soggetti della filiera".

In assenza di efficaci interventi normativi, "la nostra filiera e i numerosi poli siderurgici nazionali ad essa connessi sono destinati al collasso”. Il settore è oggi penalizzato principalmente dal brusco calo di valore delle principali materie prime derivanti dal riciclo dei veicoli (-30%), condizione che ostacola la sostenibilità economica della filiera e il già difficile percorso per il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla direttiva 2000/53/CE, oltre a determinare l’inevitabile chiusura di molte aziende.

Tale situazione, sottolineano le associazioni, sta generando fermi produttivi di numerosi poli siderurgici italiani nonché un continuo calo dei prezzi del rottame, producendo enormi difficoltà di molte filiere del recupero in quanto i costi di gestione dei rifiuti superano abbondantemente gli scarsi ricavi.

Ad aggravare ulteriormente la situazione c’è poi la costante diminuzione dei veicoli avviati a 'demolizione' contro l’elevata quota dei veicoli 'radiati per esportazione' che negli ultimi quattro anni ha superato complessivamente la cifra di due milioni e mezzo e che nasconde anche profili di illegalità.

Non sempre, infatti, il veicolo radiato per esportazione viene reimmatricolato all’estero, in certi casi nemmeno esportato, andando ad eludere la normativa fiscale, di responsabilità civile ed ambientale, oltre a sottrarre grandi quantità di materiale, sia destinato ai centri di demolizione che reimmettono nel mercato ricambi usati, sia centinaia di migliaia di tonnellate di rottami di ferro di cui necessita l’industria siderurgica nazionale e che la stessa è poi obbligata a re-importare da altri Stati.

Per questo motivo le Associazioni Ada e Aira sollecitano un repentino ed efficace intervento in materia da parte del Governo.

6 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us