Ecologia

Utilities: Valotti, in Italia utili per 1,4 mld e 120mila addetti

Oltre il 66% degli occupati nel settore rifiuti, seguono il settore idrico col 24% e la distribuzione di gas naturale

Roma, 16 giu. - (AdnKronos) - "In Italia le imprese dei servizi pubblici locali di rilevanza economica partecipate dagli enti locali (energia elettrica, gas naturale, servizio idrico, igiene urbana) sono poco più di un migliaio, generano ricavi annui per 42,9 miliardi di euro, utili per 1,4 miliardi e occupano circa 120mila addetti". Così il presidente di Utilitalia Giovanni Valotti, in occasione della prima conferenza dell'associazione, oggi a Roma

L’analisi delle performance economiche degli ultimi 5 anni evidenzia che "il valore della produzione è cresciuto mediamente di quasi il 20%, il totale attivo ha visto un incremento medio del 15% e il Patrimonio Netto è salito di oltre il 5% - aggiunge Valotti - I margini operativi sono rimasti stabili, intorno all'8%.

A crescere più della media sono le multiutility. Circa il 40% del valore della produzione è ascrivibile a una quota minoritaria di aziende di grandi dimensioni con Patrimonio Netto superiore al miliardo di euro: si tratta delle grandi realtà industriali quotate, dove si concentra il 40% della redditività del settore, a fronte del 27% degli addetti".

Significativo è anche il peso delle aziende con Patrimonio Netto compreso tra 100 milioni e 1 miliardo di euro, rappresentano il 27% del valore della produzione con circa il 28% degli addetti. Sotto ai 100 milioni di Patrimonio Netto si concentra il 36% del valore della produzione e il 46% degli addetti. Una quota prevalente delle gestioni è rappresentata da aziende mono-servizio (addetti: il 42% del totale). Il settore dei rifiuti da solo rappresenta oltre il 66% degli occupati (76 mila), seguito a lunga distanza dal settore idrico con il 24% (28 mila) e dalla distribuzione di gas naturale con appena il 10% (11 mila).

16 giugno 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us