Ecologia

Una pausa caffè certificata grazie a Csqa e Confida

Ogni anno in Italia più di 2 miliardi di caffè da caffè in grani erogati dai distributori automatici, per loro uno standard di qualità specifico

Roma, 27 ott. - (AdnKronos) - La prima certificazione di qualità, in Italia, per le miscele di caffè in grani utilizzate nel settore della distribuzione automatica. Quelle per la classica pausa caffè, che in Italia conta più di 2.400.000 distributori automatici e oltre 6.000.000.000 di consumazioni erogate in un anno, pari a 200 al secondo, di cui 2.500.000.000 caffè da caffè in grani. Una pausa che da oggi si avvale di una certificazione di qualità specifica, la prima mai realizzata in Italia, grazie a Csqa e Confida-Associazione Italiana Distribuzione Automatica.

La certificazione è applicabile a tutte le aziende che producono caffè tostato in grani destinato al "vending" (la distribuzione automatica) e definisce, per le singole miscele, parametri qualitativi funzionali superiori a quelli già definiti per legge. La norma stabilisce i limiti massimi ammessi per quel che riguarda: il contenuto di ossigeno e di umidità (dopo il trattamento di tostatura, raffreddamento e confezionamento); la presenza di rotture; la dimensione del chicco; l’assenza di corpi estranei.

L'iniziativa "rappresentare un’ulteriore garanzia ai clienti della qualità del prodotto che consumano", commenta Pietro Bonato, direttore generale Csqa. Secondo Lucio Pinetti, presidente di Confida, "l certificazione delle miscele di caffè torrefatto per il vending rappresenta un importante passo avanti verso una generale qualificazione del settore. Csqa, a cui Confida ha già affidato la gestione del marchio di qualità di servizio Tqs Vending, è il partner naturale con il quale sviluppare temi come qualità e responsabilità. Siamo sicuri che anche la certificazione Dts 114 sarà presto un requisito condiviso per il settore”.

27 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Scipione e Annibale, Mario e Silla, Demostene e Filippo II di Macedonia... I giganti della Storia che hanno passato la loro vita a combattersi, sui campi di battaglia e non solo. E ancora: l'omicidio di Ruggero Pascoli, il padre del famoso poeta, rimasto impunito; il giro del mondo di Magellano e di chi tornò per raccontarlo; la rivoluzione scientifica e sociale della pillola anticoncezionale; nelle prigioni italiane dell'Ottocento; come, e perché, l'Inghilterra iniziò a colonizzare l'Irlanda.

 

ABBONATI A 29,90€

Tigri, orsi, bisonti, leopardi delle nevi e non solo: il ricco ed esclusivo dossier di Focus, realizzato in collaborazione con il Wwf, racconta casi emblematici di animali da salvare. E ancora: come la plastica sta entrando anche nel nostro organismo; che cos’è l’entanglement quantistico; come sfruttare i giacimenti di rifiuti elettronici; i progetti più innovativi per poter catturare l’anidride carbonica presente nell’atmosfera.

ABBONATI A 31,90€
Follow us