Ecologia

Una guida illustrata per proteggere i bambini dai pesticidi

Realizzata da Fao e Ilo, 'Proteggi i bambini dai pesticidi!' aiuta gli educatori nel settore agricolo, gli ispettori del lavoro e le organizzazioni di produttori a insegnare ai contadini e alle loro famiglie come identificare e minimizzare i rischi in casa e in azienda

Roma, 13 mag. (AdnKronos) - Circa 100 milioni di ragazzi e ragazze, tra i 5 e i 17 anni, sono impiegati come lavoratori minorenni nel settore agricolo, secondo le statistiche dell'Ilo. Molti di loro, lavorando nelle aziende, sono esposti direttamente a sostanze chimiche tossiche; altri lo sono anche in casa oltre che attraverso il cibo e l'acqua. 'Proteggi i bambini dai pesticidi!' è la nuova guida illustrata realizzata da Fao e Ilo (Organizzazione Internazionale del Lavoro) che aiuta gli educatori nel settore agricolo, gli ispettori del lavoro e le organizzazioni di produttori a insegnare ai contadini e alle loro famiglie come identificare e minimizzare i rischi in casa e in azienda. E spiega come riconoscere i segni ed affrontare gli effetti di un'esposizione a sostanze tossiche.

L'esposizione può tradursi in avvelenamento e malori immediati a seguito del contatto e spesso ha anche effetti cronici di più lungo termine sulla salute e lo sviluppo dei bambini. La guida è costituita da tre moduli principali: in che modo i bambini sono esposti ai pesticidi; quali sono i rischi per la salute e perché i bambini sono particolarmente vulnerabili; cosa può esser fatto per ridurre tali rischi.

"Questo strumento è stato adottato per la prima volta in Mali, dove è oggi ampiamente utilizzato dagli educatori nel settore agricolo, nelle scuole delle zone rurali, dagli ispettori del lavoro e dalle organizzazioni di produttori", spiega Rob Vos, direttore della Divisione Protezione Sociale della Fao. "Il suo utilizzo si sta diffondendo anche in Niger e in altri Paesi africani - prosegue -. Stiamo riscontrando un interesse crescente anche da parte di altre regioni".

Ma non tutte le situazioni sono uguali. Per questo la guida, oltre ad esser disponibile in diverse lingue (inglese, francese, portoghese, spagnolo e presto anche in russo), è stata anche adattata a diversi contesti regionali, tra cui l'Europa dell'Est, il Caucaso e l'Asia Centrale, l'America Latina e i Caraibi, l'Asia Pacifica.

Ma perché i bambini sono più esposti al rischio? I bambini sono particolarmente vulnerabili all'esposizione da pesticidi per varie ragioni biologiche e comportamentali. Inspirano più aria degli adulti e quindi inalano più polveri, vapori tossici e gas spray. Rispetto al loro peso corporeo, i bambini hanno bisogno di mangiare e di bere più degli adulti e se il cibo è contaminato assimilano quindi più tossine.

La superficie esterna della pelle di un bambino per unità di massa corporea è maggiore di quella di un adulto e la loro pelle è più delicata. Tutti questi fattori possono portare a un maggiore assorbimento di sostanze chimiche e gli organi dei bambini hanno più difficoltà a disintossicarsi dai pesticidi perché non sono ancora completamente sviluppati, afferma la guida.

I bambini piccoli spesso giocano per terra, portano le cose alla bocca e sono attratti dai contenitori colorati, tutti atteggiamenti che normalmente aumentano il rischio di esposizione.

13 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us