Ecologia

Una casa di qualità per le api, in Trentino la prima azienda apistica certificata Pefc

La Casa dell'Ape in Val di Sole usa legno proveniente da boschi gestiti in modo sostenibile

Trento, 13 gen. - (AdnKronos) - Fare impresa puntando sulla qualità e su un circolo virtuoso positivo per il tessuto produttivo del territorio, che sia anche una forma di tutela per il patrimonio ambientale. È nata così la Casa dell'Ape, diventata ufficialmente la prima (e finora unica) azienda di costruzioni apistiche al mondo che possa fregiarsi del marchio Pefc, lo schema di certificazione per la gestione forestale sostenibile più diffuso a livello italiano e internazionale.

Al centro di questa storia ci sono le api della trentina Val di Sole e una famiglia di Ortisè che le alleva per produrne il miele da usare in casa durante l'anno. Dall'abitudine di costruirsi in proprio le arnie dove mettere a dimora gli operosi insetti, nel 2002 l'idea di costruirne un numero maggiore aprendo una vera attività commerciale.

La strategia imprenditoriale è di utilizzare materie prime di qualità, perché da esse dipende anche il livello qualitativo del miele e degli altri prodotti delle api. “Ecco perché mi sono sempre rifornito da un produttore di semilavorati della mia stessa valle che utilizza legno proveniente dalla Val di Fiemme, dalla Val di Fassa e dai boschi del Cansiglio", spiega afferma Franco Tripodi, titolare dell'azienda Casa dell'Ape. Tutte realtà già certificate PEFC, a garanzia del corretto utilizzo del patrimonio boschivo.

“Proprio da lì mi è venuto in mente di far ottenere la certificazione anche alla mia azienda, passaggio ancor più semplice per me visto che utilizzo solo legno certificato”, aggiunge l'imprenditore. Troppo rischioso utilizzare legno proveniente dall'estero. “Conosco altri rivenditori che vendono arnie già pronte, realizzate con scarti di bancali usati. Si può facilmente immaginare quanto questo possa incidere sulla qualità del miele che vi viene depositato”.

La scelta si è presto rivelata vincente. Soprattutto perché ha aperto la Casa delle Api ai clienti esteri. “In Europa, molti clienti sono attenti alla presenza o meno di una certificazione credibile che assicuri la qualità dei materiali. Averla mi ha permesso di creare contatti importanti durante le fiere alle quali ho partecipato”.

Strategia che completa una originale filiera locale del miele. Già da un paio d'anni infatti, nei boschi del Cansiglio la Rigoni di Asiago produce l'unico miele certificato Pefc al mondo. Un progetto ambizioso messo in campo in collaborazione con Veneto Agricoltura e con l’Apat, la maggiore associazione di apicoltori locali, che ha vinto il bando indetto dall'azienda regionale delle foreste, per la gestione e lo sfruttamento dei 500 alveari collocati nell'area.

“Queste due storie – commenta Antonio Brunori, segretario generale del Pefc Italia – dimostrano come da un'iniziativa imprenditoriale che punta sull’economia circolare attraverso l’ambiente e la sua gestione sostenibile possano uscire solo vincitori e nessun vinto".

"Vincono tutti i soggetti della filiera bosco-legno, dai gestori forestali ai produttori di semilavorati, ai trasformatori. Vince un'azienda italiana impegnata nell'alimentazione di qualità. Vincono le comunità locali che vedono trasformare il proprio territorio in un valore aggiunto per le loro produzioni. Vincono i decisori pubblici - conclude Brunori - che hanno la garanzia di un territorio in salute, ben gestito e quindi a minor rischio di abbandono e di dissesto idrogeologico”.

13 gennaio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us