Ecologia

Toyota punta sull'idrogeno e per l’Italia pensa a un'autostrada dedicata

L'ad Carlucci a H2R-Ecomondo, creare in Italia una lunga autostrada dell’idrogeno

Rimini, 6 nov. - (AdnKronos) - "Puntiamo allo sviluppo e allo sfruttamento dell’idrogeno". Così Andrea Carlucci, amministratore delegato Toyota Motor Italia in occasione della conferenza promossa da H2R Mobilità e Sostenibilità, nell'ambito di Ecomondo. "Toyota ha un’idea molto ambiziosa per l’Italia - dichiara - creare una lunga autostrada dell’idrogeno anche se, a oggi, partiamo da zero".

Alla manifestazione riminese dedicata alla green economy è presente Mirai, la prima berlina a celle combustibile alimentata a idrogeno "con la quale vogliamo rivoluzionare il mondo, puntando su questa risorsa fondamentale", sottolinea Carlucci. Attualmente Mirai è venduta in Giappone e in Europa in Danimarca, Gran Bretagna e Germania (Belgio da inizio prossimo anno).

"Vogliamo portare Mirai nel nostro Paese - continua Carlucci - ma al momento l’Italia non è dotata di infrastrutture per il rifornimento: ci sono solo a Bolzano, che possiede uno statuto autonomo, e non ha una legge adeguata che ne consenta lo sviluppo. Siamo intenzionati a proseguire nel nostro impegno, ma ci rendiamo conto che da solo non basta".

"E’ per questo - aggiunge - che richiediamo l’intervento delle Istituzioni. L’idrogeno è l’unica risorsa che, nel lungo termine, potrà garantire molte opportunità di sviluppo dell’economia italiana e dell’intera società”

Ridurre la media globale delle emissioni di anidride carbonica del 90%, rispetto alla media Toyota del 2010; azzerare le emissioni di Co2 che derivano dal ciclo di vita della vettura; impianti di produzione a zero emissioni. Sono le linee guida Toyota per il 2050 che puntano alla salvaguardia e al miglioramento dell’intero pianeta.

“Da qui ai prossimi anni, entro il 2020, miriamo a considerare l’ibrido sempre più centrale e importante - conclude Carlucci - non solo nella politica aziendale, ma nella filosofia di vita delle persone. Il nostro obiettivo è di raggiungere i 15 milioni di vetture Hybrid a livello globale".

6 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us