Ecologia

Torna 'M'illumino di meno', l'appuntamento al buio per l'ambiente

Il 13 febbraio si spegneranno le luci per l'edizione 2015 della giornata del risparmio energetico organizzata da Caterpillar, trasmissione di Radio2 Rai, in onda dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 19,30

Roma, 28 gen. - (AdnKronos) - Dai comuni alle istituzioni dai cittadini alle scuole. Ma anche aziende, musei, società sportive e associazioni di volontariato: tutti uniti nel 'silenzio energetico'. Il 13 febbraio infatti si spegneranno le luci per l'edizione 2015 di 'M'illumino di meno' la giornata del risparmio energetico organizzata da Caterpillar, trasmissione di Radio2 Rai, condotta da Massimo Cirri e Sara Zambotti (in onda dal lunedì al venerdì, dalle 18 alle 19,30). L'obiettivo è promuovere un più razionale utilizzo delle risorse energetiche e suggerire modi per evitare gli sprechi e ottimizzare i consumi.

'M’illumino di meno' è il primo caso di campagna sociale ideata, realizzata e poi raccontata dallo stesso medium, in cui si chiede simbolicamente a tutti gli ascoltatori un’ora e mezza di 'silenzio energetico' (18 – 19,30) da ottenere spegnendo le luci delle abitazioni e dei luoghi di lavoro e tutto quanto consuma energia. Negli anni, la campagna ha ottenuto molte adesioni: tra gli spegnimenti più scenografici si segnalano quelli delle maggiori piazze d’Italia, tra cui il Colosseo a Roma, la Torre di Pisa, l’Arena di Verona, Piazza del Campo a Siena, la Valle dei Templi ad Agrigento, la Madonnina del Duomo di Milano, a Torino la Mole Antonelliana e Piazza Castello, a Venezia Piazza San Marco, a Napoli il Maschio Angioino.

Nel 2008, l’edizione più internazionale dall’inizio della campagna, si sono spenti la Tour Eiffel a Parigi, a Vienna la Ruota del Prater, a Londra la Colonna di Nelson e tutta Trafalgar Square e il Foreign Office, a Sofia il Teatro Nazionale, a Edimburgo il Castello, ad Atene la sede del comune e la Chiesa di San Giorgio. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Parlamento Europeo, che ha spento le sue sedi di Bruxelles e Strasburgo, e può vantare l’adesione delle presidenze di Camera e Senato e l'appoggio del Presidente della Repubblica Italiana. Gli spegnimenti sono però solo la punta dell’iceberg dell’intera campagna.

Il risultato più importante di 'M’illumino di Meno' è quello di avere diffuso un messaggio sull’incidenza dei comportamenti quotidiani sui consumi energetici: dallo spegnimento degli stand-by degli elettrodomestici all’utilizzo di lampadine a risparmio energetico, dall’applicazione dei frangiflutti nei rubinetti, all’adesione al car-sharing, dalla raccolta differenziata dei rifiuti al miglioramento dell’isolamento in casa, suggerimenti, esempi e iniziative da emulare sono state raccontate ai microfoni di Caterpillar da esperti, amministratori e comuni cittadini per unire gli ascoltatori in una gara etica di buone pratiche ambientali.

Ogni anno la trasmissione declina l’iniziativa in vari modi, che consentono di affrontare aspetti e ambiti diversi, ispirandosi via via ai temi più attuali. Quest'anno l'iniziativa è dedicata alle scuole di ogni ordine e grado (anche scuole italiane all'estero o corsi professionali) cui sarà richiesto di manifestare simbolicamente il proprio amore per il Pianeta con iniziative speciali in tutti i plessi, per mostrare come l'attenzione all'ambiente debba costituire un fulcro del discorso educativo e dell'attualissima spending review anche nella riqualificazione degli edifici scolastici.

Le scuole inoltre potranno partecipare al contest per individuare il M'illum-inno di quest'edizione: l'inno che accompagna il mese di campagna (dal 12 gennaio 2015) verrà scelto tra tutti i brani di musicisti amatoriali o professionisti che perverranno alla redazione di Caterpillar e che conterranno le parole chiave di M'illumino di meno.

28 gennaio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us