Ecologia

Tintarella 'ecobio', da Natrue le regole per una protezione solare naturale

La nuova generazione dei filtri Uv è 'nano', e nell'ecobio c'è chi apre

Roma, 27 mag. (AdnKronos) - Esporsi al sole in maniera responsabile, fare attenzione all'indice di protezione e alla quantità di crema utilizzata. E via libera ai nanomateriali nei filtri Uv. Sono le indicazioni di Natrue, associazione internazionale che promuove e tutela la cosmesi naturale e biologica, per una tintarella in pieno stile ecobio.

L’associazione invita a fare molta attenzione al fattore di protezione, espresso con l’indice Spf: il minimo consigliato, su una scala che arriva a 50+, è un fattore 15. Nello specifico, lo standard di certificazione Natrue prevede solo filtri minerali. Fondamentali sono anche una corretta applicazione della crema su tutte le parti esposte e l'uso di una quantità adeguata: la dose consigliata per un adulto è di circa 36 grammi, l’equivalente di 6 cucchiaini da tè, da riapplicare dopo il bagno. Generalmente se ne utilizza una quantità molto inferiore, intorno ai 15 grammi. Importante anche una corretta idratazione.

Natrue ricorda che il comparto ecobio offre numerose soluzioni per chi sceglie la cosmesi naturale anche durante l'estate: la scelta è ampia e va dai solari per la protezione della pelle agli after sun fino agli autoabbronzanti.

"Le creme solari sono estremamente importanti per proteggersi dagli effetti nocivi del sole ecco perché consigliamo di valutare con grande attenzione la composizione e gli ingredienti prima dell’acquisto. In merito poi a un tema di grande attualità come l’utilizzo di nanomateriali nelle formulazioni solari, la posizione di Natrue è ammetterli nello standard in quanto a oggi sono stati valutati come assolutamente sicuri dal Comitato Scientifico sulla Sicurezza del Consumatore dell’Unione Europea, lasciando la scelta se utilizzarli o meno alle aziende produttrici", sottolinea Francesca Morgante, Label Manager Natrue.

27 maggio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us