Ecologia

Stress alimentare per 240 milioni di persone, arriva il Network Globale

Lanciato da Fao, Wfp e Ue

Roma, 23 mag. (AdnKronos) - Un nuovo network per gestire in maniera congiunta sia le valutazioni sulla sicurezza alimentare che le risposte alle crisi alimentari è stato lanciato ad Istanbul dall'Organizzazione per l'Alimentazione e l'Agricoltura (Fao), dal Programma Alimentare Mondiale (Wfp) e dall'Unione Europea. Il Network Globale per l'Insicurezza Alimentare, la Riduzione del Rischio e la Risposta alle Crisi Alimentari (Global Network for Food Insecurity, Risk Reduction and Food Crises Response) aprirà la strada a un potenziamento delle risposte alle crisi alimentari a livello globale grazie a regolari rapporti congiunti, stilati in tempo reale e propositivi di risposte tempestive.

Ciò servirà a sollecitare il coordinamento tra gli stakeholder e a promuovere programmazioni e risposte congiunte alle crisi alimentari, oltre a migliorare l'esperienza acquisita nelle crisi passate e aumentare il livello di trasparenza e di disponibilità di cruciali analisi dei bisogni a livello globale.

La pubblicazione copre 70 Paesi tra quelli colpiti da una crisi alimentare nel 2015, inclusi quelli cronicamente vulnerabili al livello 2, o superiore, della Classificazione Integrata sulle Fasi della Sicurezza Alimentare (Integrated Food Security Phase Classification, Ipc). Secondo il rapporto, sono al momento 240 milioni le persone, in 70 Paesi, in una situazione di stress alimentare, incluse 80 milioni di persone che vivono una crisi alimentare (dati aggiornati a gennaio 2016), metà delle quali in Paesi colpiti dal fenomeno di El Nino.

"Raccogliere, analizzare e condividere dati significativi è vitale ai nostri sforzi collettivi per rispondere ai bisogni delle persone più svantaggiate e più vulnerabili agli shock climatici e costruire la loro resilienza", spiega la direttrice esecutiva del Wfp, Ertharin Cousin.

"Per poter essere davvero degli efficaci motori di cambiamento nella gestione delle crisi alimentari, le analisi sulla sicurezza alimentare devono essere sotto la responsabilità degli stakeholder nazionali e regionali delle aree colpite dalle crisi", sottolinea José Graziano da Silva, direttore generale della Fao.

"I bisogni di assistenza umanitaria e di sviluppo delle persone vulnerabili, a fronte di eventi estremi, stanno crescendo - osserva il Commissario europeo per la Cooperazione Internazionale e lo Sviluppo, Neven Mimica - La situazione è resa più ardua dagli shock economici, dalla fragilità, dall'instabilità, dall'insicurezza e dal cambiamento climatico. Le risorse della comunità internazionale non stanno però crescendo con lo stesso passo a causa della crisi economica globale. Al fine di mitigare questa situazione, la Commissione europea ha promesso di sostenere con 539 milioni di euro la risposta alle recenti crisi alimentari, incluse quelle relative a El Nino".

23 maggio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us