Ecologia

Siccità e diluvi? Colpa del nerofumo

Sarebbe il nerofumo, che deriva dalla non completa combustione dei combustibili a base di carbone e legna, il responsabile di una alterazione delle stagioni in Cina.

Siccità e diluvi? Colpa del nerofumo
Sarebbe il nerofumo, che deriva dalla non completa combustione dei combustibili a base di carbone e legna, il responsabile di una alterazione delle stagioni in Cina.

Molte piccole comunità cinesi e indiane utilizzano carbonella e legna per riscaldamento e cucina. Il nerofumo prodotto va a inquinare l'atmosfera.
Molte piccole comunità cinesi e indiane utilizzano carbonella e legna per riscaldamento e cucina. Il nerofumo prodotto va a inquinare l'atmosfera.

Diluvi al nord e siccità estreme al sud: negli ultimi decenni in Cina si sono verificati eventi meteorologici imprevedibili e particolarmente violenti All'origine di quella che sembra essere una perturbazione climatica, anche se a livello locale, sarebbero piccole particelle di carbone e altri inquinanti che restano dispersi nell'aria. Il nerofumo assorbe la radiazione luminosa che viene emessa sottoforma di calore. L'aria dunque si scalda, e la circolazione atmosferica, che dipende da un equilibrio tra masse calde e fredde, si altera. Il risultato è che vento, nubi e piogge, e l'intero ciclo idrogeologico, subiscono modificazioni. Gli effetti della presenza del carbone sono stati studiati sulla base dei dati provenienti da 46 stazioni di rilevamento cinesi, analizzati tramite modelli computerizzati, in una collaborazione tra il Goddard Institute for Space studies della Nasa e dall'Istituto di chimica atmosferica dell'Accademia delle scienze cinese.
Fornelli pericolosi. Il nerofumo, che deriva dalla non completa combustione del carbone e di altri combustibili come il diesel, è un tipico sottoprodotto di industrie, traffico automobilistico, falò agricoli, stufe e cucine economiche. Le emissioni sono consistenti in Cina, e in India, perché in questi Paesi milioni di persone provvedono alle necessità di ogni giorno utilizzando legno, residui verdi, sterco di vacca e carbone, che bruciano a basse temperature e non completamente.

(Notizia aggiornata il 27 settembre 2002)

26 settembre 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

ll ritratto, le scoperte, il viaggio sul brigantino Beagle di Charles Darwin, il grande naturalista che riscrisse le leggi della vita e sfidò il pensiero scientifico e religioso del suo tempo. E ancora: la mappa delle isole linguistiche in Italia, per capire dove e perché si parla cimbro, occitano, grecanico o albanese; niente abiti preziosi, gioielli e feste: quando l'ostentazione del lusso era vietata; ritorno a Tientsin, un angolo di Cina “made in Italy”.

ABBONATI A 29,90€

La scienza sta già studiando il futuro di chi abiterà il nostro Pianeta. Le basi lunari e marziane saranno il primo step per poi puntare a viaggi verso stelle così lontane da richiedere equipaggi che forse trascorreranno tutta la vita in astronavi-città. Inoltre: quanto conta il sesso nella vita di coppia; i metodi più efficaci per memorizzare e ricordare; perché dopo il covid l'olfatto e il gusto restano danneggiati. E come sempre l'inserto speciale Focus Domande&Risposte ricco di curiosi quesiti ai quali rispondono studi scientifici.

ABBONATI A 29,90€
Follow us