Ecologia

Riscaldamento globale e cambiamento climatico: come andrà in Siberia

L'aumento della temperatura della Terra trasformerà profondamente quella regione così dura e inospitale.

La Siberia sarà il prossimo granaio del pianeta? È possibile: con i suoi 13,1 milioni di chilometri quadrati (il 77% della superficie della Russia), oggi è per lo più inospitale e difficile da coltivare, soprattutto nelle aree più a nord, per via delle temperature estremamente basse che si registrano durante l'inverno. Ma la situazione potrebbe mutare notevolmente entro i prossimi decenni, perché questa regione del mondo pare destinata a diventare una terra arabile e capace di richiamare milioni di persone.

Siberia: le conseguenze del riscaldamento globale
La Siberia è il 75% della Russia: 13,1 milioni di km quadrati, ma con solo 3 abitanti per km quadrato (New York ne ha 10.800).

A sostenerlo sono Elena Parfenova, Nadezhda Tchebakova (Sukachev Institute of Forest, Russia) e Amber Soja (National Institute of Aerospace, Nasa), in uno studio pubblicato su Environmental Research Letters.

I ricercatori hanno utilizzato il Representative Concentration Pathway (RPC: usato dall'IPCC per il suo quinto rapporto sul clima, nel 2014, mostra l'andamento della concentrazione di gas serra in funzione di quattro possibili scenari) e gli strumenti del Coupled Model Intercomparison Project (CMIP: modelli del clima per l'analisi del cambiamento climatici) per prevedere come si trasformeranno le immense aree della Siberia entro la fine del secolo.

Siberia: le conseguenze del riscaldamento globale
IPCC, V Rapporto sul Clima (2014): l'andamento della concentrazione di gas serra ("CO2 equivalente") in funzione di quattro possibili scenari.

Lo studio si basa su due scenari: RCP 2.5 (verso un cambiamento climatico lieve) e RCP 8.5 (verso cambiamenti climatici molto marcati).

Sembra già troppo tardi... Lo studio rileva che entro sessant'anni si potranno avere aumenti della temperatura compresi tra 3,4 e 9,1 °C in inverno, e tra 1,9 e 5,7 °C in estate, mentre le precipitazioni potrebbero aumentare tra i 60 e i 140 millimetri all'anno. Una situazione che, pur partendo da condizioni estremamente difficili per l'uomo, potrebbe trasformare il 15% dell'immensa Siberia in una regione vivibile e coltivabile, portando infine a una popolazione di 5-6 volte quella attuale. Secondo i ricercatori non si tratta quasi più di contrastare o mitigare il cambiamento climatico: piuttosto, i decisori politici dovrebbero iniziare a pianificare la trasformazione del territorio.

Siberia: le conseguenze del riscaldamento globale
Il permafrost siberiano che si scioglie porta allo scoperto migliaia di bolle di metano: vedi 7.000 bolle di gas pronte a esplodere...
1 luglio 2019 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La (brutta) storia della follia raccontata attraverso i re e gli imperatori ritenuti pazzi, i rimedi adottati nei secoli per “curarla” e l'infinita serie di pregiudizi e superstizioni che hanno reso la vita dei malati un inferno peggiore del loro male. E ancora: quando le donne si sfidavano a duello; la feroce Guerra delle due Rose, nell'Inghilterra del '400.

ABBONATI A 29,90€

Senza l'acqua non ci sarebbe la Terra, l'uomo è l'animale che ne beve di più, gli oceani regolano la nostra sopravvivenza: un ricco dossier con le più recenti risposte della scienza. E ancora: come agisce un mental coach; chi sono gli acchiappa fulmini; come lavorano i cacciatori dell'antimateria; il fiuto dei cani al servizio dell'uomo.

ABBONATI A 29,90€
Follow us