Ecologia

Salvati centinai di cani in Cina

Erano destinati a ristoranti cinesi.

Una notizia rassicurante per gli amanti degli animali e non, e che lascia intravedere un cambiamento generazionale rispetto alle tradizioni della popolazioni orientali, arriva dalla Cina, dove ben 508 cani sono stati salvati da una fine orribile. Lo sviluppo del salvataggio sembra quasi una di quelle favole a lieto fine, in stile Walt Disney, che raramente accadono nella vita di tutti i giorni. Ma non questa volta.

Infatti, un uomo ha notato per caso un furgone nei pressi di Pechino con all'interno centinaia di cani ammassati in condizioni pietose: con un lampo di genio, e una buona dose di ottimismo, questi ha scritto un post sul social network Twitter, nella speranza, vana, di riuscire a fermare l'autista e fargli rilasciare gli animali. Mai più si sarebbe aspettato di riuscire a riunire un "esercito" di 200 persone, con l'aiuto delle quali è stato bloccato il camion. Vittoria? No. O meglio, non ancora, dato che l'intervento della Polizia ha creato decisamente più problemi agli attivisti in soccorso dei cani piuttosto che all'autista: stavano, infatti, bloccando la circolazione del traffico, inoltre i documenti del trasporto erano in regola. Sembra impossibile, ma la tutela degli animali in Cina è piuttosto arretrata rispetto all'Occidente e per salvarli da una morte certa è stato necessario acquistarli, grazie al contributo economico di una fondazione per la protezione degli animali, staccando un assegno da 17mila € all'autista. Molti di questi animali, feriti o disidratati, sono stati trasportati al Dongxing Animal Hospital, dove hanno ricevuto le cure necessarie.

Purtroppo, cani e gatti sono presenti nelle liste dei ristoranti da generazioni in Cina e in Corea del Sud: questa nobile azione di volontariato, però, è sfociata grazie a un cambio di mentalità che da qualche tempo si sta divulgando in Oriente. Oggigiorno si inizia a credere nell'idea di animale domestico e di compagnia piuttosto che alternativa al pollo o al maiale: speriamo che in futuro vengano posti dei limiti alle barbarie, e vengano poste le basi per salvaguardare i diritti degli animali.

22 aprile 2011 Stefano Caneva
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Gli eccessi della Rivoluzione francese raccontati attraverso la tragedia delle sue vittime più illustri, Luigi XVI e Maria Antonietta. La cattura, la prigionia, i processi e l’esecuzione della coppia reale sotto la lama del più famoso boia di Parigi. E ancora: come si studiava, e si insegnava, nelle scuole del Cinquecento; l’ipotesi di delitto politico dietro la morte di Pablo Neruda, pochi giorni dopo il golpe di Pinochet; l’aeroporto di Tempelhof, a Berlino, quando era palcoscenico della propaganda nazista.

ABBONATI A 29,90€

Perché il denaro ci piace tanto? Gli studi spiegano che accende il nostro cervello proprio come farebbe gustare un pasticcino o innamorarsi. E ancora: la terapia genica che punta a guarire cardiopatie congenite o ereditarie; come i vigili del fuoco affinano le loro tecniche per combatte gli incendi; i trucchi della scienza per concentrarsi e studiare meglio; si studiano i neutrini nel ghiaccio per capire meglio la nostra galassia.

ABBONATI A 31,90€
Follow us