Ecologia

Il sale sulle strade fa male a laghi e fiumi

Il sale che buttiamo sulle strade per non farle gelare d'inverno crea problemi a valle, ossia agli ecosistemi di acqua dolce, falde comprese.

D'inverno, vedere mezzi spargisale che percorrono le strade di una città è piuttosto comune: il sale si usa per impedire che il fondo stradale ghiacci, oppure per sciogliere il ghiaccio già presente (e per farlo si usano due sali diversi, come vi raccontiamo qui). Ma quali sono le conseguenze per l'ambiente? Il sale che viene rovesciato sulle strade finisce prima o poi in fiumi e laghi, aumentandone la salinità e rendendo quindi l'ambiente più inospitale per molte specie animali e vegetali. Alla domanda risponde uno studio pubblicato su PNAS, che spiega anche come quelli che oggi sono considerati "livelli accettabili" di sale siano in realtà ben oltre la soglia di sicurezza e andrebbero abbassati.

Più sale, più alghe. Lo studio ha coinvolto tre diverse università (San Diego in California, Toledo in Spagna e Kingston in Canada) e 16 località tra Stati Uniti, Canada, Svezia e Spagna. I quattro Paesi sono stati scelti perché, da un paio di decenni, i loro fiumi e laghi stanno andando incontro a un aumento della salinità, direttamente collegato all'utilizzo di sale per "scongelare" le strade.

Il team ha cercato di capire quali siano gli effetti di questo fenomeno, cioè del fatto che alcune acque dolci sono sempre meno dolci. E ha scoperto che l'aumento di sale è direttamente collegato alla graduale scomparsa dello zooplankton e alla sua sostituzione con le alghe. Questo succede anche quando la concentrazione di sale nell'acqua è al di sotto di quelli che la legge locale considera "livelli sicuri": negli Stati Uniti questa soglia è fissata a 230 milligrammi di sale per litro d'acqua, mentre in Canada scende a 120 mg. In Spagna e Svezia le soglie sono invece più alte, il che significa che i loro fiumi e laghi sono ancora più salati di quelli nel continente americano.

Più alghe, meno luce. In altre parole, anche rispettando i limiti di legge, l'uso di sale sulle strade provoca danni anche gravi agli ecosistemi di acqua dolce. Nel 73% dei siti studiati, la salinità ha causato la morte del 50% dello zooplankton, che è una fonte di cibo importante per molte specie acquatiche. Non solo: la sua sostituzione con le alghe crea ulteriori problemi all'ecosistema, perché le alghe diminuiscono la limpidezza dell'acqua e riducono quindi la quantità di luce che arriva sul fondale, con conseguenze anche gravi per le specie che ci vivono.

Tutto questo non significa che dobbiamo rinunciare a questo strumento antigelo, fondamentale per prevenire incidenti anche gravi; vuol dire però che dobbiamo ripensarne l'utilizzo, e adeguare la legislazione in base alle nuove scoperte, che dimostrano che i livelli che consideravamo sicuri, non lo sono.

15 marzo 2022 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us