Ecologia

Rutelli: "Per i rifiuti radioattivi servono soluzioni di alto livello tecnologico"

Il presidente della Fondazione Centro per un Futuro Sostenibile in occasione dell'incontro pubblico 'Messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi: verso un Deposito Unico Nazionale': "Non solo le scorie delle vecchie centrali nucleari, ma quantitativi crescenti derivanti dalle cure mediche vanno trattati e sistemati in modo sicuro e dopo un processo decisionale trasparente"

Roma, 18 nov. (AdnKronos) - E' necessario "coinvolgere la cittadinanza, adottare soluzioni di altissimo livello tecnologico, cogliere le potenzialità proprie di una efficiente Green Economy anche in questo settore molto complesso". Così Francesco Rutelli in occasione dell'incontro 'Messa in sicurezza dei rifiuti radioattivi: verso un Deposito Unico Nazionale', oggi a Roma presso la Società Geografica Italiana. "Un caso di rara chiarezza nel confronto pubblico su un tema difficile", sottolinea Rutelli, presidente della Fondazione Centro per un Futuro Sostenibile che ha organizzato l'incontro.

"Nella fragile Italia, come gestire in sicurezza i rifiuti radioattivi? Importante il convegno a Roma, con tecnici, politici, ambientalisti, organizzato dal Centro per un Futuro Sostenibile: non solo le scorie delle vecchie centrali nucleari, ma quantitativi crescenti derivanti dalle cure mediche vanno trattati e sistemati in modo sicuro, e dopo un processo decisionale trasparente - dichiara Rutelli -. Evitare gli errori di Scanzano Jonico, coinvolgere la cittadinanza, adottare soluzioni di altissimo livello tecnologico, cogliere le potenzialità proprie di una efficiente Green Economy anche in questo settore molto complesso".

Il confronto tecnico-scientifico è stato organizzato - si legge in una nota stampa "per rispondere alla necessità di un Deposito Unico Nazionale e definire le opportunità, anche in termini di creazione di nuovi posti di lavoro". Obiettivo del Deposito dovrà essere quello di "mettere in totale sicurezza tutti i rifiuti radioattivi prodotti in Italia, compresi quelli provenienti dai lavori di decommissioning (smantellamento) e quelli prodotti ogni giorno dalle attività di medico ospedaliere, industriali e di ricerca. Insieme al Deposito Nazionale dovrebbe essere realizzato il Parco Tecnologico: un centro di ricerca, aperto a collaborazioni internazionali, dove svolgere attività nel campo del decommissioning, della gestione dei rifiuti radioattivi e dello sviluppo sostenibile".

18 novembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us