Ecologia

Responsible Care 2015, ecco le 'best practice' della chimica

assegnati da Federchimica i riconoscimenti Responsible Care 2015

Roma, 14 dic. - (AdnKronos) - Coinvolgimento degli attori sociali, distribuzione e trasporto di prodotti chimici, efficienza energetica; protezione dell'ambiente, sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, sicurezza del processo produttivo, responsabilità del prodotto, controllo e difesa dello stabilimento. Sono queste le otto aree manageriali in base alle quali Federchimica ha assegnato oggi il Premio Responsible Care 2015.

Sei le imprese premiate, che hanno realizzato importanti risultati di sostenibilità in una o più di queste aree: Bayer Spa, Infineum Italia Srl, Mapei Spa, Nuova Solmine Spa, Pink Frogs Srl e Versalis Spa. Giunto alla sua undicesima edizione, il premio punta a mostrare la capacità dell'industria chimica di conseguire lo sviluppo sostenibile, come dimostra anche il quarto Annuario sulla Ricerca per la chimica sostenibile.

Con il 71% di imprese innovative, il settore chimico non soltanto mostra la più alta quota di industrie di questo tipo, ma detiene anche il palmares per la diffusione dell'attività di Ricerca e Sviluppo (R&S), pari al 42%, percentuale più che doppia rispetto alla media dell'industria manifatturiera.

L'industria chimica, a fronte di investimenti in R&S che hanno raggiunto nel 2015 i 475 milioni di euro (pari al 5% del valore aggiunto) si presenta oggi come un settore a “innovazione diffusa”, in cui sono attive nella ricerca non soltanto le grandi imprese, ma anche molte Pmi, che sviluppano collaborazioni scientifiche con enti di ricerca e università.

Le sei imprese premiate sono state scelte da una giuria formata da quattro esperti (rappresentanti di Università, sindacati, Ong, industria), che hanno esaminato 17 progetti di aziende aderenti al programma Responsible Care. Ed ecco le aziende premiate. Bayer Spa ha ottenuto il premio per le attività di promozione della salute nei luoghi di lavoro (progetto“Workplace Health Promotion”), dalla formazione dei dipendenti su alimentazione salutare al miglioramento dei menù nelle mense aziendali, passando per la campagna “Guida Sicura” e la promozione dello sport.

Infineum Italia Srl è stata premiata per le attività volte a promuovere la sicurezza, dal miglioramento dell’analisi di rischio alla sperimentazione di insegnamenti sulla gestione dei momenti interattivi. Mapei Spa ha ricevuto il riconoscimento per “Re-Conzero”, soluzione per il recupero e il riutilizzo del calcestruzzo reso: ogni anno nel mondo si producono 10 miliardi di mc di calcestruzzo e alla fine dei lavori ne restano più di 200 milioni che, per vari motivi, non vengono posti in opera in cantiere e diventano rifiuto.

Nuova Solmine Spa è stata premiata per “I-Tox”, cabina di monitoraggio delle acque del canale di scarico a mare del sito di Scarlino grazie alla quale è possibile monitorare costantemente il canale e intervenire prontamente al primo segnale di allarme.

Pink Frogs Srl viene premiata per la realizzazione della prima “Etichetta di Utilizzo Responsabile” di una crema per viso. L'etichetta riporta due diversi scenari di utilizzo (uno virtuoso e l’altro meno virtuoso) per sensibilizzare il consumatore sui benefici ambientali raggiungibili con un uso responsabile del prodotto.

Versalis Spa è stata premiata per il “Sistema di Gestione della Responsabilità del Prodotto” che considera tutte le fasi del ciclo di vita, gli impatti su sicurezza, salute e ambiente e realizza, con questo approccio, lo sviluppo sostenibile delle proprie attività industriali.

14 dicembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us