Ecologia

Red Panda Day, sabato la prima uscita dei cuccioli nati al Parco Natura Viva

Prima visita veterinaria nella Giornata internazionale dedicata alla specie

Roma, 16 set. -(AdnKronos) - Prima uscita pubblica sabato per i cuccioli di panda rosso nati lo scorso 3 luglio nel Parco Natura Viva di Bussolengo. I due piccoli ospiti che non hanno ancora mai messo il muso fuori dal nido dove mamma Ilosha li ha amorevolmente curati, nutriti e coccolati, sono ora pronti per essere sottoposti al primo controllo veterinario, in vista del momento in cui decideranno autonomamente di mettere le zampe fuori dal nido.

Sabato alle 18:30 i due piccoli saranno così pesati dallo staff veterinario del Parco Natura Viva, alla presenza del pubblico. In quell’occasione, sarà forse possibile anche determinare il sesso dei nuovi nati. La giornata non è stata scelta a caso: proprio questo sabato si celebra infatti il Red Panda Day, mammifero asiatico che subisce i danni della deforestazione e del commercio illegale.

Con meno di 10.000 esemplari rimasti in natura, dal 2012 il parco di Bussolengo ospita ben due coppie riproduttive di panda rosso, caso unico in Italia e raro oltreconfine. Anche lo scorso anno infatti si era festeggiata la nascita di Mia’n Rara, per la quale però mamma Lin aveva scelto il nido dotato di webcam: grazie all’occhio indiscreto della telecamera, fu possibile monitorare ogni fase delle cure prestate alla cucciola.

I fondi raccolti durante la serata di sabato saranno devoluti al Red Panda Network per la salvaguardia del panda rosso in natura: grazie alla generosità dei visitatori delle scorse edizioni, il Parco Natura Viva ha già adottato a distanza 6 panda rossi che vivono nelle foreste in pericolo dell’Himalaya.

16 settembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us