Ecologia

Raccolta di abiti usati, l'Italia resta indietro: intercettati solo 2 kg pro capite l'anno

1 solo kg di abiti recuperati equivale a 3,6 kg di Co2 non emessa

Roma, 25 nov. - (AdnKronos) - Donare capi di abbigliamento e accessori che non si usano più è un gesto di solidarietà che fa bene all'ambiente: 1 kg di abiti recuperati equivale a 3,6 kg di Co2 non emessa, a 6mila litri di acqua risparmiata e a 0,2 kg di pesticidi e 0,3 kg di fertilizzanti non utilizzati.

I cittadini europei sono sempre più sensibili all'argomento: in Germania si intercetta il 66% degli abiti usati e buttati via, in Belgio il 65%, in Danimarca il 58%, in Francia il 48% e in Austria il 40%. In Italia, invece, la percentuale registrata risulta ancora piuttosto bassa, attestandosi intorno al 22%. Nel nostro Paese, infatti, nel 2014, sono stati raccolti 2 Kg di abiti pro capite all’anno con un +0,2% rispetto all’anno precedente.

Siamo però lontani dai 7-8 kg pro capite della Germania. Sebbene il distacco ancora da colmare, i dati Ispra parlano di oltre 124.000 tonnellate raccolte in Italia nel 2014, con un +13,4 tonnellate rispetto al 2013. Sono i dati diffusi da Humana People to People Italia che in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (Serr) che si svolge in tutta Europa fino al 29 novembre, organizza una serie di attività con lo slogan “Non tutto ciò che è lasciato è perso: i tuoi abiti per il riutilizzo”.

In Italia si può dunque fare meglio, ma quanto raccolto ha comunque un forte impatto positivo sull’ambiente: solo nel corso dell’ultimo anno, infatti, sono state evitate 446.400 tonnellate di emissioni Co2, pari all’azione di circa 30 milioni di alberi; sono stati risparmiati 744 miliardi di litri di acqua, pari a circa 298.000 piscine olimpioniche e milioni di chili di pesticidi e di fertilizzanti.

Nel 2014, Humana ha raccolto 17.340 tonnellate di abiti usati, contribuendo in questo modo per il 14% alla raccolta totale e ai benefici da essa generati. “La raccolta dei vestiti gestita da Humana – spiega la presidente, Karina Bolin - ha un impatto estremamente positivo sull’ambiente: basti pensare che, per ogni sacchetto di indumenti usati donato a Humana corrispondono benefici sull’emissione di Co2 pari a quelli prodotti da una albero in un intero anno. Non manca, inoltre, il vantaggio economico, rappresentato dalla riduzione nei costi di smaltimento rifiuti sostenuti dalle Pubbliche Amministrazioni, con conseguente risparmio per le tasche dei cittadini”.

25 novembre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us